Sei in: Home » Articoli

Privacy: il Garante dice 'sì' alla riforma della Carta di Treviso dei giornalisti

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter del 26 ottobre scorso) ha reso noto di aver espresso il proprio parere favorevole (con Delibera 26.10.2006 pubblicata in G.U. del 13 novembre) alla nuova versione della Carta di Treviso, ovvero a un testo di norme che regolano la tutela dei minori nell'attività giornalistica. Il documento, approvato Consiglio nazionale nella seduta del 30 marzo 2006, rappresenta un'ulteriore passo in avanti verso la più profonda tutela dei diritti di anonimato e riservatezza dei bambini e dei ragazzi protagonisti o semplici testimoni di fatti di cronaca.
Tra le novità introdotte dal provvedimento evidenziamo la scelta di vedere applicate le norme di tutela anche al giornalismo on-line, multimediale e a altre forme di comunicazione giornalistica che utilizzino innovativi strumenti tecnologici per i quali dovrà essere tenuta in considerazione la loro prolungata disponibilità nel tempo. Il Garante ha però precisato che il diritto di tutela non deve limitare il diritto di cronaca in ordine ai fatti e alle responsabilità e che occorre la ricerca di un equilibrio con il diritto del minore a una specifica e superiore tutela della sua integrità psico-fisica, affettiva e di vita di relazione. Nella carta, infine, si legge che l'Ordine dei giornalisti e FNSI si impegnano pure a richiamare i responsabili delle reti radiotelevisive, i provider e gli operatori di ogni forma di multimedialità ad una particolare attenzione ai diritti del minore, anche nelle trasmissioni di intrattenimento, pubblicitarie e nei contenuti dei siti Internet.
(24/11/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Legge Gelli-Bianco: un quadro di sintesi della riforma della responsabilità medica
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Avvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisiAvvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisi
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF