Sei in: Home » Articoli

Corte Costituzionale: Rapporti patrimoniali tra coniugi: incostituzionale l'uso della legge nazionale del marito

Con sentenza n.254/2006 la Corte Costituzionale ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l'art.19, comma 1, delle disposizioni preliminari al codice civile - che sebbene abrogato dall'art. 73 della legge n.218/1995 è tuttora applicabile ai giudizi instaurati anteriormente al 31 dicembre 1996 - nella parte in cui, in caso di "mancanza di legge nazionale comune (?) stabilisce che i rapporti patrimoniali tra i coniugi sono regolati dalla legge nazionale del marito al tempo della celebrazione del matrimonio". La Corte rileva infatti che tale norma, "componendo un conflitto tra le leggi nazionali diverse dei coniugi privilegiando nell'individuazione della norma regolatrice dei rapporti patrimoniali tra questi la legge nazionale del marito, realizza una discriminazione nei confronti della moglie per ragioni legate esclusivamente alla diversità di sesso, in violazione sia dell'art. 3 comma primo della Costituzione, sia dell'art. 29 comma secondo della Costituzione".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/09/2006 - Silvia Vagnoni)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
» Divorzio: le tre vie per dirsi addio
» Whatsapp può spiare le chat private: l'allarme degli esperti
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF