Sei in: Home » Articoli

Cassazione: non reato chiedere alla ex moglie di fare sesso

Non e' reato chiedere alla ex moglie ''con parole non equivoche'' di fare sesso. Lo ha sancito la Corte di Cassazione che ha reso definitiva l'assoluzione dall'accusa di violenza sessuale per Mario T. , un 42enne di origini avellinesi ma residente a Firenze che pur separato dalla moglie le aveva proposto di fare l'amore abbracciandola e ''pronunciando alcune parole di affetto, desiderio, frustrazione''. Per la terza sezione penale della Suprema Corte (sentenza 16287), un comportamento di questo tipo non configura il reato di violenza sessuale in quanto tale richiesta non e' ''suscettibile di eccitare la concupiscenza sessuale''.
(24/05/2006 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Leva obbligatoria per 8 mesi: la proposta al Senato
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: i libri da leggere sotto l'ombrellone ... tra un atto e una nuotata
» Condominio: ripartizione spese di pulizia e illuminazione scale
In evidenza oggi
Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodoIncidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto TravawAvvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Bulli online: ammoniti dal questore
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF