Sei in: Home » Articoli

Minori: Camera modifica Legge Gasparri su baby spot in TV

I minori possono essere utilizzati per la pubblicita' in tv. L'altola' ai baby spot era stato dato con la legge Gasparri, che vietava esplicitamente l'impiego di minori di 14 anni in programmi radiotelevisivi. Oggi l'aula di Montecitorio ha ribaltato la situazione, approvando a maggioranza la modifica all'articolo 10 della Gasparri in materia di tutela dei minori nella programmazione televisiva. Un voto, quello alla Camera, che ha scatenato la polemica tra maggioranza ed opposizione. ''In questo modo, la Convenzione di New York sui diritti del bambino diventa carta straccia'', ha commentato Tiziana Valpiana di Rifondazione comunista, che ha ricordato come sia stimato in 6 miliardi di euro il giro di affari che ruota attorni alla pubblicita' 'per' e 'con' i bambini. Le ha replicato la deputata della Lega Francesca Martini, sottolineando come ''il vero educatore, per il bambino, e' la famiglia, non la televisione.
Non ci spaventa la pubblicita' per i bambini''.
(16/02/2005 - Roberto Cataldi)
Le pių lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: č nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sė alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sė alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF