Sei in: Home » Articoli

Le nuove sanzioni del codice della strada: ecco cosa cambia. In allegato il codice della strada aggiornato. Anche in PDF

L'aumento dichiarato delle tariffe è dello o,8%, ma l'incidenza varia, ovviamente, in base all'ammontare della sanzione.
Come preannunciato sono entrate in vigore già dal 1 gennaio 2015 le nuove sanzioni del codice della strada
L'aumento dichiarato delle tariffe è dello o,8%, ma l'incidenza varia, ovviamente, in base all'ammontare della sanzione. 

Si avranno, pertanto, solo lievi ritocchi al rialzo per quanto riguarda le sanzioni più lievi, che aumentano di uno o due euro nel loro limite massimo, mentre si arriverà ad aumenti di oltre 130 euro per quelle più alte, sempre in riferimento al loro limite massimo. 

In sostanza l'automobilista che verrà sorpreso alla guida senza cinture vedrà crescere la sua sanzione di solo un euro mentre chi dovesse essere fermato sprovvisto dell'assicurazione auto, obbligatoria, dovrà sborsare ben 848 euro anziché le 841 euro previste fino allo scorso anno. 

Questi sono solo alcuni esempi, ma come si può notare, ogni genere di infrazione avrà il suo rincaro

Va detto però che gli aumenti previsti dal Ministero della Giustizia il 16 dicembre scorso e pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre, riguarderanno solo i limiti massimi

Da non dimenticare, inoltre, la possibilità di godere dello sconto del 30% per l'automobilista sanzionato che versa quanto dovuto entro il quinto giorno dalla data di contestazione o di notifica. 

Di contro, invece, restano in vigore tutti gli aggravi previsti per chi paga la sanzione ricevuta in ritardo rispetto i tempi previsti. Sforando il sessantesimo giorno dalla data di contestazione o notifica, infatti, l'ammontare della sanzione risulterà debitamente maggiorato.

» Vai al codice della strada aggiornato. Edizione 2015. Disponibile anche in PDF

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(06/02/2015 - G.C.)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF