Sei in: Home » Articoli

Magistratura onoraria: la nuova figura 'qualificata' prevista dalla riforma della giustizia

sentenza toga

Una figura qualificata di magistrato con maggiori competenze e funzioni in grado di garantire il buon funzionamento della macchina giudiziaria in tutte le giurisdizioni. È questo l'obiettivo del disegno di legge delega per la riforma organica della magistratura onoraria, presentato nell'ambito del pacchetto della riforma della giustizia del Governo.

Dopo anni di “oneri” e pochi “onori” e di continue proroghe, la necessità di una riforma organica era ormai impellente per creare una figura di magistrato onorario professionista, in grado di poter mettere le proprie competenze al servizio della giurisdizione disponendo di adeguate funzioni, compensi e trattamenti, anche previdenziali.

Così, nello schema di disegno di legge, destinato a dare “forza e continuità alla magistratura onoraria”, si legge nella relazione governativa, trova spazio la previsione di uno statuto unico, applicabile ai giudici di pace, ai giudici onorari di tribunale e ai vice procuratori onorari, il radicale ripensamento dell'ufficio del giudice di pace, la rideterminazione di ruoli e funzioni con la possibilità di svolgere compiti ulteriori.

Allo stesso fine rispondono, altresì, i nuovi criteri di formazione e riqualificazione dei magistrati, con tirocini e moduli unificati, e la revisione e omogeneità dei compensi, con incentivi legati al raggiungimento degli obiettivi.

Quanto alla durata dell'incarico, infine, niente più proroghe automatiche ma incarichi a termine rinnovabili fino a un massimo di 12 anni. 

Vedi anche: 

Speciale Riforma: ecco i dodici punti che “rivoluzioneranno” la giustizia italiana. In allegato il testo e una raccolta di articoli di approfondimento 

RIFORMA della GIUSTIZIA CIVILE (Consiglio dei Ministri 29.8.2014) - Tutte le novità: schema e testo provvisorio del DECRETO LEGGE Renzi-Orlando 


(07/09/2014 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Isee: i Caf sospendono il servizio dal 15 maggio
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Carta d'identità elettronica: al via da oggi
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
In evidenza oggi
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF