Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Parametri forensi: novitÓ in arrivo. Parcelle avvocati pi¨ alte

soldi euro
NovitÓ in arrivo sui parametri forensi
Il Ministero della Giustizia infatti ha predisposto un regolamento che determina i nuovi importi dei parametri per la liquidazione dei compensi degli avvocati.
Di qui a breve dunque ci sarÓ la possibilitÓ di riequilibrare i pesanti tagli sulle liquidazione delle note spese che fu la conseguenza dell'abrogazione delle vecchie tariffe professionali e dell'introduzione dei parametri a cui i giudici debbono fare riferimento per liquidare le note spese giudiziali.
Non si tratta di una piena vittoria del Consiglio Nazionale Forense dato che la sua proposta prevedeva pi¨ di un raddoppio degli importi, ma il decreto del Ministero della Giustizia porterebbe comunque ad un incremento di valore che sfiora il 50 per cento.
ResterÓ invariata per il resto la suddivisione per materia e per fasi del procedimento (fase di studio, fase introduttiva, fase istruttoria e fase decisionale).
Ricordiamo ai lettori del sito che Ŕ disponibile online la risorsa per calcolare la nota spese in modo rapido e immediato sulla base dei parametri forensi.
Appena entreranno in vigore i nuovi valori ne daremo notizia aggiornando la risorsa di calcolo.
Tra le novitÓ del decreto vi Ŕ anche quella che prevede una riduzione del 30 per cento dei compensi previsti per il gratuito patrocinio.
Vedi la nuova tabella dei parametri forensi
Scarica il PDF dei nuovi parametri forensi 2013
(02/10/2013 - A.V.)
Le pi¨ lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'Ŕ il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: Ŕ boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'Ŕ e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Ogni causa Ŕ incerta... e l'avvocato non lavora mai gratisOgni causa Ŕ incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
Il dictum della Cassazione: Ŕ reato mettere le corna in casa alla moglie!Il dictum della Cassazione: Ŕ reato mettere le corna in casa alla moglie!
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF