Sei in: Home » Articoli

Casper, chiesto dietrofront a Governo su aumento IVA

Il Casper, Comitato contro le speculazioni e per il risparmio rappresentato dalle associazioni dei consumatori Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori, ha rivolto un nuovo appello al Governo e al Premier Mario Monti affinché facciano dietrofront riguardo al già preannunciato aumento dell'IVA a partire da ottobre di quest'anno. L'aliquota passerà dal 21% al 23%, dopo che un primo aumento da 20% a 21% era già stato registrato a settembre scorso: secondo il Comitato, l'aggravio per le famiglie sarebbe di 418 euro soltanto per spese dirette e non considerando eventuali arrotondamenti dei prezzi e prevedibili fenomeni speculativi. La cifra andrebbe ad aggiungersi alle 385 euro di maggiore spesa già determinate con il passaggio dello scorso settembre, per un totale di 803 euro annue a famiglia: secondo il Casper si tratta di una spesa insostenibile: “Una spesa che molti nuclei familiari non possono permettersi di affrontare, e che spingerebbe migliaia e migliaia di cittadini nella fascia di povertà, con effetti disastrosi sul fronte dei consumi e relative ricadute negative sulle piccole e medie imprese” sostengono le associazioni membre del Casper, le quali aggiungono che l'aumento dell'IVA potrebbe accentuare la crisi delle imprese e produrre licenziamenti di massa. Il Casper chiede quindi al Governo di fare un passo indietro per evitare quella che viene definita “una catastrofe a danno dei consumatori e dell'economia”.
(02/04/2012 - A.V.)
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Condominio: il condizionatore voluminoso va rimosso
» Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
» Licenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
In evidenza oggi
Avvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisiAvvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisi
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF