Sei in: Home » Articoli

Cassazione: non commette reato la nonna che non restituisce la nipotina al genero 'difficile'

nonna
Se i rapporti con il genero non funzionano la nonna può anche trattenere "temporaneamente" la nipotina senza per questo commettere alcun reato. Il chiarimento arriva dalla sesta sezione penale della Corte di Cassazione (sentenza 8076/2012) che ha così annullato una condanna per sottrazione di persona incapace, inflitta ad una 75enne che a causa dei rapporti difficili con il genero (abituato ad ingiuriarla e a minacciarla) aveva trattenuto con sé la nipote per due pomeriggi. Anche il Tribunale, in primo grado, aveva assolto la donna, ma la Corte d'appello aveva poi ritenuto che quel comportamento fosse possibile di condanna penale. Gli ermellini, annullando la sentenza, hanno considerato questa valutazione eccessivamente dura e, richiamando il contenuto dell'art. 574 c.p. hanno fatto notare che se da un lato è vero che la norma è violata "ogni volta che chiunque agisce contro la volonta' dell'avente diritto, operi una sottrazione o eserciti una ritenzione di quella persona", è anche vero che tale principio non può essere applicato automaticamente se ci sono "piu' soggetti titolari della podesta' dei genitori". Secondo la Cassazione deve quindi escludersi, in una situazione di questo tipo, che il rifiuto di riconsegnare la nipotina (con trattenimento per poche ore della piccola) possa avere "un rilievo tale da integrare il reato di sottrazione di persona incapace". Anche il Tribunale, del resto, aveva evidenziato il pericolo per la serenita' della minore di fronte all'eventualita' di spiacevoli scenate" del padre.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/03/2012 - N.R.)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF