L'Inps dichiara guerra alle truffe. Via alla nuova “intelligence” per scovare gli irregolari

Con la circolare n. 147/2015 in allegato l'Inps dà il via alla nuova attività di verifica amministrativa per contrastare truffe ed elusioni contributive
spia spiare spionaggio 007

di Marina Crisafi – Sgravi e agevolazioni irregolari, mancato pagamento dei contributi, conguagli indebiti per malattie e maternità, falsi lavoratori. In una parola il “sommerso” che in questi ultimi anni si è ulteriormente sviluppato a danno della collettività non ha più scampo.

L'Inps, infatti, ha avviato una nuova attività di verifica amministrativa, una sorta di “intelligence” che si propone non solo di contrastare e prevenire le truffe, attraverso una integrazione tra le fasi amministrative e di vigilanza e ispezione vere e proprie, l'utilizzo di nuovi strumenti e il potenziamento di quelli già in essere, anche sotto il profilo dello sviluppo tecnologico.

Il “salto di qualità”, illustrato nella circolare n. 147 del 7 agosto scorso (qui sotto allegata), si baserà innanzitutto sulle nuove metodologie di controllo che andranno a modificare il classico iter di gestione delle informazioni, per poi individuare e bloccare tempestivamente le situazioni di irregolarità.

Accanto alla tradizionale funzione di controllo ex post dei comportamenti dei contribuenti (privati e aziende), saranno sviluppati nuovi presidi, spiega la circolare dell'istituto, diretti non solo a contrastare ma anche a prevenire i fenomeni evasivi ed elusivi della contribuzione, “prima che il comportamento si sia consolidato ed abbia prodotto i suoi danni”.

Qui la circolare n. 147/2015 dell'Inps
(09/08/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati: cassazionisti senza esami per tutti gli iscritti ante riforma
» Avvocati: albi online senza segreti
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Affitto: la cauzione va restituita anche in caso di danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF