Reddito minimo garantito: ecco la proposta dell'Inps per gli over 55

La proposta presentata da Boeri al Governo per contrastare la povertà
inps id13745

di Marina Crisafi – “Sostegno di inclusione attiva” per chi ha più di 55 anni e per le loro famiglie. Così il presidente dell'Inps Tito Boeri chiama la proposta annunciata nei mesi scorsi e appena presentata sul tavolo del Governo sull'introduzione di un reddito minimo garantito per contrastare l'allarmante crescita della povertà in Italia. Anche se a Boeri non piace la definizione di reddito minimo garantito, cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle, in sostanza si tratta di questo, corrispondere una misura di sostegno alle persone con più di 55 anni di età e di conseguenza ai loro familiari, fascia scelta quale punto di partenza perché è quella che, a detta dell'Inps, ha registrato il maggiore incremento nell'incidenza della povertà.

Reddito minimo, dunque, come dichiarato da Boeri nell'intervista di oggi al quotidiano Il Mattino, quale diritto per le persone rientranti in tale fascia, tenendo conto dei livelli di reddito familiari, dei patrimoni (immobiliari e mobiliari) e di tutti i dati in possesso delle amministrazioni pubbliche (incrociando anche quelli dell'Agenzia delle Entrate), per verificare le effettive condizioni di povertà dei potenziali aventi diritto.

Diritto cui corrisponderanno una serie di doveri e controlli stringenti e costanti da parte della stessa Inps, ha aggiunto il presidente, previo potenziamento, però, da parte del Governo della capacità di sanzione e intervento dell'istituto.

Quanto a entità e costi, ha dichiarato infine Boeri, senza sbilanciarsi, si tratta di una “proposta chiavi in mano”, che non graverà sulle finanze pubbliche.



Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Seguici anche su Facebook e iscriviti alla newsletter


(04/08/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati: da Shakespeare a Oscar Wilde, i più celebri aforismi sul mondo dell'avvocatura
» Avvocati: albi online senza segreti
» Condominio: multe fino a 2.500 euro per chi non adegua i termosifoni
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Tribunale degli Animali: gli avvocati a difesa dei "pelosi" dopo il divorzio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF