Sei in: Home » Articoli

Cassazione: complicanze post-operatorie? Medico risponde anche per colpa lieve

La terza sezione civile della Corte di Cassazione (Sentenza 20790/2009), intervenendo ancora una volta in materia di responsbilità medica, ha ricordato che nel caso in cui dopo un intervento chirurgico si verifichino complicanze post-operatorie, il medico non può esimersi da responsabilità per colpa lieve per il solo fatto che l'intervento abbia comportato la soluzione di problemi tecnici di particolare difficoltà. La Corte richiamando il disposto di cui all'articolo 2236 del codice civile in base al quale "se la prestazione implica la soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà, il prestatore d'opera non risponde dei danni, se non in caso di dolo o di colpa grave" ha chiarito che in ambito medico, a prescindere dalla difficoltà dell'intervento, il sanitario ha l'obbligo di seguire il paziente anche in relazione a possibili eventi che possono verificarsi dopo l'operazione.
Per questo deve prendere tutte le precauzioni del caso giacchè in caso di insuccesso sarà suo compito provare che le complicanze erano state determinate da eventi imprevisti e inevitabili.
(09/10/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
In evidenza oggi
Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderireAssicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF