Sei in: Home » Articoli

Dipendente pubblico in attivita' di cooperazione: regime contributivo

Il regime contributivo ai fini pensionistici dei dipendenti pubblici impiegati in attività di cooperazione ai sensi dell'art.32 della Legge 26 febbraio 1987, n.49, novellato dall'art.3 della Legge 29 agosto 1991, n.288, ha gia' formato oggetto della nota informativa n.26 del 30/6/2003 e della nota operativa n.5 del 2/2/05 della Direzione Centrale Entrate e, per quanto attiene più specificamente l'ambito previdenziale, della circolare n.11 del 12 marzo 2001. Tuttavia sulla materia sono emersi nel tempo contrastanti orientamenti, che hanno generato incertezze tra gli operatori e portato ad una impropria individuazione della Gestione previdenziale titolare degli accrediti contributivi. Cio' premesso, il regime contributivo nei termini precisati dalla presente circolare costituisce il risultato di recenti intese condivise tra questo Istituto, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e l'INPS. Al fine di eliminare ogni spazio di ambiguita' , tutte le su indicate note si intendono, quindi, superate con il mutato orientamento che si assume con la presente circolare.
Inpdap, Circolare 18.3.2008 n. 4
(16/04/2008 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it


In evidenza oggi:
» Avvocati e privacy: basta una sola informativa
» Le norme anti-divano del reddito di cittadinanza
» La guida in stato di ebbrezza
» Cellulari: lo Stato deve informare sui rischi per la salute
» Esami avvocato, praticante ricorre e gli abbassano il voto, il Cds conferma
Newsletter f g+ t in Rss