Sei in: Home » Articoli

Assegno sociale: esclusi dal computo reddituale i vitalizi concessi a perseguitati politici o razziali

Con la G.U. n. 302 del 31.12.2007, è stato pubblicato il Decreto Legge 31 dicembre 2007, n. 248, recante “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria”, che prevede modifiche, nel riconoscimento dell'assegno sociale a favore dei perseguitati politici e razziali. In buona sostanza sono interessati tutti i soggetti che sono stati indennizzati con assegni vitalizi a carico dello Stato Italiano. I perseguitati politici così come gli internati nei campi di lavoro forzato o di concentramento sono tra questi.
L'Inps dispone che le domande di assegno sociale non accolte per superamento dei limiti reddituali imposti dalla legge siano riesaminate e regolarmente erogate ai richiedenti.
Inps, Messaggio 7.1.2008 n. 400
(19/02/2008 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

In evidenza oggi:
» Negoziazione assistita: niente contributo unificato
» Anche l'avvocato negligente va pagato
» Avvocati: assicurazione professionale anche per i praticanti
» Conto corrente gratis in vigore
» Usura: le Sezioni Unite sulla commissione di massimo scoperto


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss