Sei in: Home » Articoli

Privacy: il datore di lavoro non può controllare la posta elettronica del lavoratore

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter del 05.03.2007) ha reso noto di aver vietato alle aziende pubbliche e private di controllare, salvi i casi particolari, la posta elettronica e la navigazione su Internet dei propri dipendenti. Il Garante ha poi precisato che è onere del datore di lavoro definire le modalità d'uso dei PC e dello strumento di Internet tenendo comunque sempre conto di quelli che sono i diritti dei lavoratori e la disciplina in tema di relazioni sindacali. Sempre il datore di lavoro dovrà poi informare in modo dettagliato i lavoratori sulle modalità di utilizzo di Internet e della posta elettronica e sulla possibilità che vengano effettuati controlli. L'Autorità ha poi precisato che con un nuovo provvedimento generale che verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, fornirà tutte le concrete indicazioni in ordine all'uso dei PC sul posto di lavoro.
(07/03/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF