Sei in: Home » Articoli

Possesso di cannabis? Raddoppiata la dose consentita

Con la Nota dello scorso 13 novembre il Ministero della Salute ha reso noto di aver emanto, di concerto con il Ministro della Giustizia e sentito il Ministro della Solidarietà Sociale, un decreto ministeriale nel quale viene innalzato da 500 a 1.000 milligrammi, il quantitativo massimo di cannabis espresso in principio attivo, detenibile ad uso esclusivamente personale. Nella nota (il decreto non è ancora stato diffuso) si legge che i cittadini che saranno trovati in possesso di quantitativi al di sotto di tale limite potranno essere oggetto solo di sanzioni amministrative senza incorrere nella presunzione di spaccio e nei provvedimenti punitivi che, in base alla legge Fini-Giovanardi, potevano arrivare fino all'arresto e al carcere anche per quantitativi realisticamente ascrivibili ad un uso personale.
Leggi la nota del Ministro della Salute
(15/11/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Avvocati: perché portano la toga nera?
» Avvocati matrimonialisti, boom di matrimoni tra over70 e badanti
» Processo civile telematico: serve l'attestazione di conformità per la copia cartacea della notifica via Pec
» Avvocati: dal 1° marzo comunicazione telematica per gli adempimenti di lavoro
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss