Con la Nota dello scorso 13 novembre il Ministero della Salute ha reso noto di aver emanto, di concerto con il Ministro della Giustizia e sentito il Ministro della Solidarietà Sociale, un decreto ministeriale nel quale viene innalzato da 500 a 1.000 milligrammi, il quantitativo massimo di cannabis espresso in principio attivo, detenibile ad uso esclusivamente personale. Nella nota (il decreto non è ancora stato diffuso) si legge che i cittadini che saranno trovati in possesso di quantitativi al di sotto di tale limite potranno essere oggetto solo di sanzioni amministrative senza incorrere nella presunzione di spaccio e nei provvedimenti punitivi che, in base alla legge Fini-Giovanardi, potevano arrivare fino all'arresto e al carcere anche per quantitativi realisticamente ascrivibili ad un uso personale.
Leggi la nota del Ministro della Salute
Condividi
Feedback

(15/11/2006 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Coronavirus, udienze da remoto: le linee guida del Csm
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto