Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Part time pubblico e professione forense: illegittima limitazione

Ordinanza emessa il 25 febbraio 2006 dal tribunale di Cuneo nel procedimento civile vertente tra C.V. contro Provincia di Cuneo Impiego pubblico - Dipendenti di pubbliche amministrazioni con rapporto di lavoro a tempo parziale, con prestazioni lavorative non superiori al 50 per cento di quello a tempo pieno - Divieto di iscrizione all'albo professionale - Ingiustificato deteriore trattamento dei pubblici dipendenti abilitati all'esercizio della professione di avvocato rispetto a quelli abilitati all'esercizio di altre professioni (es., commercialisti, ingegneri), per i quali non sussiste detta limitazione - Ingiustificato deteriore trattamento rispetto agli avvocati della comunita' europea pubblici dipendenti - Incidenza sul diritto al lavoro - Violazione dei principi di tutela del lavoro e di liberta' di iniziativa economica privata.
- Legge 25 novembre 2003, n. 339, art. 1. - Costituzione, artt. 3, 4, 35 e 41. (GU n. 20 del 17-5-2006) LaPrevidenza.it, 02/06/2006
Tribunale di Cuneo, Ordinanza 25.2.2006, n. 139
(18/06/2006 - Laprevidenza.it)
Le pi¨ lette:
» La responsabilitÓ oggettiva
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullitÓ della notifica via pec
» L'accollo
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
In evidenza oggi
Tari: come chiedere il rimborso dal 2014Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
Cassazione: valida la querela implicitaCassazione: valida la querela implicita

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF