Sei in: Home » Articoli

Stress da lavoro: la "causa di servizio".

Condividi
Seguici

Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio, ha riconosciuto alla vedova di un dipendente pubblico la “causa di servizio” per l’infermità dovuta a “stress da lavoro” che ne aveva determinato il decesso.
Con la sentenza n.5596/2002 il Tar ha così annullato i provvedimenti con cui il Ministero della Difesa aveva respinto la richiesta di indennizzo della vedova ritenendo che detta infermità era dovuta a fattori preesistenti costituzionali di rischio non connessi alle mansioni svolte.
I Giudici Amministrativi hanno rilevato che al fine di determinare l’esistenza della causa di servizio quale fattore determinante e scatenante l’invalidità del dipendente, è necessario prendere in considerazione non solo la natura delle mansioni effettivamente svolte ma anche tutte le circostanze di fatto e quindi tutti i fattori esterni in cui realmente i dipendenti si trovavano ad operare durante lo svolgimento dei servizi cui sono adibiti.
(29/06/2002 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Sequestro del Tfr all'ex marito che non paga il mantenimento
» La madre risarcisce il figlio per avergli impedito di vedere il padre
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Reddito di cittadinanza, c' la seconda ricarica

Newsletter f t in Rss