Sei in: Home » Articoli

Remunerazione della capacità produttiva di energia elettrica

Condividi
Seguici

Il Consiglio dei Ministri del 12 dicembre 2003 ha approvato un decreto legislativo recante disposizioni in materia di remunerazione della capacità produttiva di energia elettrica. Il provvedimento intende assicurare il raggiungimento ed il mantenimento dell'adeguatezza della capacità produttiva di energia elettrica al fine di garantire la copertura della domanda nazionale con necessari margine di riserva. In tal senso prevede per il sistema di remunerazione meccanismi concorrenziali e non distorsivi per il mercato orientati a minimizzare gli oneri per i consumatori. L'autorità per l'energia elettrica ed il gas definirà i criteri e le condizioni in relazione ai quali il gestore della rete di trasmissione nazionale elabora una proposta per disciplinare il sistema di remunerazione.
Il provvedimento prevede anche verifiche degli impegni quantitativi e temporali assunti dagli operatori, a carico del gestore della rete; prevede infine che il gestore della rete segnali le violazioni degli obblighi da parte degli operatori all'autorità per l'energia elettrica ed il gas la quale provvede ad irrogare sanzioni commisurate alla gravità delle violazioni.
(26/12/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati
» Arriva l'avvocato istruttore
» Il patto commissorio - guida legale
» Mantenimento: niente reato per il padre che riduce da s l'assegno al figlio
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati

Newsletter f t in Rss