Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

INPS: nuove funzionalità del servizio online di richiesta Visite Mediche di Controllo per i datori di lavoro

computer controllo tastiera mail
L'INPS, con messaggio n. 9399 del 1° giugno 2012, rende noto che il servizio presente sul portale dell'Istituto per l'invio, da parte dei datori di lavoro, delle richieste delle visite mediche di controllo domiciliare e/o ambulatoriale, esclusivamente on line dal 1° ottobre 2011 come stabilito con circolare n. 118 del 12.09.2011, è stato arricchito di nuove funzionalità. Nello specifico l'applicazione presente sul portale WEB dell'Istituto "Richiesta Visita Medica di Controllo" è stata integrata con la funzione "Invio Richieste Multiple" che consente al datore di lavoro di inviare con un'unica operazione più richieste di visite mediche di controllo (max 50), alle varie Strutture territoriali INPS competenti per territorio. Tale funzione, utilizzata in alternativa a quella tradizionale di "Richiesta Visita", che consente di inserire una richiesta alla volta, consente il caricamento per via telematica (upload) di un file in formato XML (Extensible Markup Language), contenente le richieste di visita medica di controllo predisposte dal datore di lavoro.
Il file XML è sottoposto ai controlli formali e sostanziali prima del suo inoltro ai sistemi gestionali per l'assegnazione delle visite. Altra nuova funzione è “Verifica Invio Richieste Multiple" attraverso la quale è possibile consultare il risultato dei controlli e conoscere, per ogni singola richiesta, la correttezza della stessa o l'eventuale errore riscontrato. L'Istituto precisa che le nuove funzioni sono utilizzabili dai datori di lavoro abilitati all'attuale servizio per la richiesta di visite mediche di controllo e le istruzioni di dettaglio per l'utilizzo delle stesse sono disponibili nel manuale utente pubblicato all'interno dell'applicazione.
(06/06/2012 - L.S.)
In evidenza oggi:
» Hoverboard: multe fino a 99 euro per chi circola su strada e marciapiedi
» Divorzio: niente assegno all'ex che può mantenersi
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?
» Il decreto ingiuntivo europeo


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss