Sei in: Home » Articoli

Cassazione civile: bastano 12mila euro per risarcire vittima di incidente costretta all'aborto

giudice sentenza martello
In materia di responsabilità civile, con la sentenza n. 17871, depositata il 31 agosto 2011, la terza sezione civile della Corte di Cassazione ha ritenuto corretta la liquidazione del risarcimento del danno morale (nella misura di 12 mila euro) fatta ad una vittima di sinistro stradale incinta e costretta all'aborto terapeutico a causa dell'incidente. La Corte è stata interessata del caso a seguito del ricorso della vittima e dei suoi familiari (che peraltro avevano richiesto, invano, l'ulteriore liquidazione del danno esistenziale da perdita di rapporto parentale). Secondo Piazza Cavour la misura del risarcimento del danno morale, in relazione alle lesioni subite, è stata anche superiore alla media proprio perchè la donna ha scoperto di essere incinta. Di più però non si poteva riconoscere, giacchè, come si spiega nella parte motiva della sentenza, i giudici di merito nella liquidazione del danno hanno tenuto conto della maggiore sofferenza patita ma si deveva anche considerare che la gravidanza era stata scoperta dalla gestante proprio in quella circostanza, sicché non poteva dirsi che ella avesse subito una sofferenza sconvolgente.
Scarica il testo della sentenza 17871/2011
(11/09/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» L'accollo
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Separazioni e divorzi davanti al sindaco
» Rapporto di lavoro: le dimissioni
In evidenza oggi
Responsabilità medica: la prova del danno spetta al pazienteResponsabilità medica: la prova del danno spetta al paziente
Rischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figliRischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figli

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF