Cassazione: processo tributario e sinteticitÓ delle decisioni

La mancanza nelle sentenze di adeguate spiegazioni sul processo di formazione del convincimento dei giudici pu˛ diventare ?vizio invalidante?. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione (Sent. 6233/03) che, nel decidere un ricorso avverso una decisione resa da una Commissione Tributaria di secondo grado, ha ritenuto che i motivi addotti per respingere l?appello non fossero esaustivi avendo i giudici della Commissione motivato il rigetto adducendo semplicemente il fatto di ritenere veritieri certi documenti di causa. I Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che le decisioni prese dai Giudici, non possono essere spiegate con frasi di mero stile che possono genericamente adattarsi a una pluralitÓ di situazioni, ma occorre entrare pi¨ nello specifico al fine di consentire, in un eventuale giudizio di legittimitÓ, all?organo giudicante, di procedere a una valutazione pi¨ attenta e precisa della sentenza impugnata.
(16/07/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Legittima difesa: tutte le proposte di modifica al Senato
» Benzina: la tassa regionale va eliminata
» Le indagini del pubblico ministero
» Praticanti avvocati: da settembre le nuove regole
» Affido materialmente condiviso: una grossa opportunitÓ per i nostri figli

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss