Sei in: Home » Guide Legali » Locazioni » Sublocazione e cessione del contratto di locazione

Sublocazione e cessione del contratto di locazione

La possibilità per il conduttore di sublocare il bene locato o di cedere il contratto di locazione è disciplinata in maniera differente dal codice civile

Guida sulle locazioni

La sublocazione e la cessione del contratto di locazione sono due fenomeni distinti, disciplinati dall'articolo 1594 del codice civile.
  1. La sublocazione
  2. La cessione del contratto di locazione
  3. Locazione di cose immobili: disposizioni specifiche
  4. Differenza tra sublocazione e cessione

La sublocazione

[Torna su]

Tale disposizione, infatti, ammette la possibilità per il conduttore di sublocare la cosa locatagli liberamente, senza necessità del consenso del locatore.

Se, però, si tratta di una cosa mobile, la sublocazione deve essere alternativamente:

  • autorizzata dal locatore,
  • consentita dagli usi.

La cessione del contratto di locazione

Il conduttore, invece, non ha la possibilità di cedere il contratto senza aver prima ottenuto il consenso del locatore alla cessione.

Locazione di cose immobili: disposizioni specifiche

[Torna su]

Va tuttavia specificato che la materia della locazione di immobili è disciplinata da norme specifiche contenute in due diverse leggi: una che regola le locazioni di immobili urbani (legge n. 392/1978) e una che regola la materia delle locazioni di immobili ad uso abitativo (legge n. 431/1998). 

L'articolo che più rileva in questa sede è il numero 2 della legge n. 392/78 che vieta la sublocazione totale o la cessione del contratto di locazione dell'immobile in assenza del consenso del locatore. Il comma 2 dell'articolo stabilisce che il conduttore, salvo patto contrario, potrà comunque sublocare in parte l'immobile, dandone comunicazione al locatore tramite lettera raccomandata nella quale dovranno essere indicate le generalità del subconduttore, il numero di vani ceduti e la durata del contratto.

Differenza tra sublocazione e cessione

Ma qual è la differenza tra sublocazione e cessione del contratto di locazione?

Nella sublocazione il conduttore si trasforma, a sua volta, in locatore, ma, nonostante ciò, resta comunque sempre obbligato verso l'originario locatore.

Nella cessione del contratto, invece, il vecchio conduttore - cedente esce dal contratto e il suo posto viene preso dal nuovo conduttore - cessionario, che sarà quindi direttamente obbligato nei confronti del locatore.

Aggiornamento: ottobre 2019

Condividi
Seguici
Feedback

Newsletter f t in Rss