Avvocati, borse di studio per i figli universitari. Per la presentazione della domanda deve essere utilizzato il modulo pubblicato sul sito internet www.cassaforense.it

Borse di studio 2022 figli universitari degli iscritti

[Torna su]

Arriva il bando n. 3/2022 di Cassa forense (in allegato) per l'assegnazione di borse di studio in favore di studenti universitari, figli di iscritti alla Cassa. A comunicarlo in una nota è il presidente Valter Militi. È possibile consultare il testo integrale del bando nell'apposita area dedicata nonché sul portale welfare del sito internet della Cassa. Il termine di scadenza per l'invio della domanda di partecipazione è fissato al 30 novembre 2022.

Destinatari e importo

[Torna su]

Sono destinatari del bando gli studenti universitari o di istituti equiparati che, alla data di presentazione della domanda, siano figli di iscritti alla Cassa o di iscritti all'Albo con procedimento di iscrizione alla Cassa in corso, non sospesi dall'Albo ai sensi dell'art. 20 della L. n° 247/12 né cancellati dall'Albo. L'importo della borsa di studio, erogato in unica soluzione, è di € 2.000,00 lordi per la frequenza di università o di istituti a essa equiparati. Il predetto importo viene ridotto del 50% per coloro che hanno beneficiato della medesima misura assistenziale nell'anno 2021.

Requisiti

[Torna su]

Per partecipare al bando e l'ammissione alla graduatoria occorrono i seguenti requisiti:

- essere figlio di un iscritto a Cassa Forense in regola, alla data di pubblicazione del bando, con le prescritte comunicazioni reddituali (Modelli 5) per l'intero periodo di iscrizione alla Cassa, da data non antecedente al 1975 e per i pensionati dall'anno successivo al pensionamento;

- essere iscritto, nell'anno accademico 2021/2022, a università o istituti equiparati e non trovarsi oltre il primo anno fuori corso;

- non aver superato i 26 anni di età alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda;

- aver superato i 4/5 degli esami previsti dal piano di studi con una media aritmetica e/o ponderata non inferiore a 27/30;

- ISEE dell'iscritto alla Cassa non superiore a € 30.000,00.

La domanda

[Torna su]

La domanda per l'assegnazione della borsa di studio, sottoscritta dal richiedente, deve essere inviata, a pena di inammissibilità, entro le ore 24,00 del 30 novembre 2022 a mezzo PEC dedicata (bandi@cert.cassaforense.it).

Per la presentazione della domanda deve essere utilizzato il modulo pubblicato sul sito internet della Cassa.

Al modulo deve essere allegata la seguente documentazione:

- certificazione piano di studi generale, suddivisa per ciascun anno accademico, con indicazione degli esami sostenuti fino alla data della domanda, della votazione e dei crediti formativi per ciascun esame;

- attestazione ISEE dell'iscritto alla Cassa rilasciata nell'anno 2022, senza la segnalazione di omissioni e/o difformità;

- copia del documento di identità del richiedente.

Le domande prive di sottoscrizione o carenti degli elementi essenziali che consentano l'individuazione dell'istante o l'oggetto della richiesta si considerano come non presentate.

In caso di mancanza, incompletezza o irregolarità degli elementi formali della domanda e delle dichiarazioni rese, anche da terzi, l'istante dovrà produrre, nel termine perentorio di 15 giorni dalla relativa comunicazione e a pena di esclusione, le dichiarazioni, integrazioni o regolarizzazioni richieste da Cassa Forense.

Le borse di studio verranno erogate, fino a esaurimento dello stanziamento previsto dal bando, secondo una graduatoria inversamente proporzionale al valore ISEE.

Con la presentazione della domanda si autorizza Cassa Forense a pubblicare sul sito internet la graduatoria senza indicazione del nominativo, ma con codice meccanografico/numero di protocollo della domanda, valore ISEE e data di nascita del beneficiario, nonché a effettuare controlli, anche a campione, sulla veridicità dei dati riportati nella domanda stessa.

Scarica pdf bando n 3/2022 studenti universitari

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: