Le sanzioni erano in vigore già dal 1° febbraio, ma in mancanza del Dpcm erano rimasta inapplicata. Adesso l'Agenzia delle entrate dovrà avvisare il cittadino, che potrebbe essere guarito dal Covid o avere un'esenzione

Inviati 100mila codici fiscali al giorno

[Torna su]

Sanzioni in arrivo per gli over 50 inadempienti verso gli oIl 4 marzo scorso, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Dpcm, il ministero della Salute ha inviato all'Agenzia delle Entrate i codici fiscali degli ultra cinquantenni che non hanno rispettato l'obbligo vaccinale. Sarebbero già stati inviato 100mila codici fiscali al giorno. Più di 600mila segnalazioni. Saranno poi necessari ulteriori accertamenti da parte dell'Agenzia delle Entrate prima dell'invio delle multe.

Entrate: «Avviata la procedura per le lettere»

[Torna su]

Una conferma che arriva anche dall'Agenzia delle entrate-Riscossione (Ader) che chiarisce come, sulla base degli elenchi pervenuti dal ministero della Salute «è stata attivata la fase di produzione delle comunicazioni di avvio del procedimento sanzionatorio». Di seguito le segnalazioni saranno inviate al ministero per le successive attività di controllo e per l'approvazione definitiva. Toccherà infine all'Ader provvedere alla stampa dei relativi documenti e alla loro spedizione ai soggetti inadempienti.

Multe previste dal 1° febbraio

[Torna su]

Le sanzioni erano in vigore già dal 1° febbraio, ma in mancanza del Dpcm erano rimasta inapplicata. Adesso l'Agenzia delle entrate dovrà avvisare il cittadino, che potrebbe essere guarito dal Covid o avere un'esenzione. L'eventuale giustificazione deve pervenire dalla Asl entro dieci giorni, dopodiché l'inadempiente viene inserito nella lista dei sanzionabili da parte dell'Agenzia. La sanzione verrà notificata entro 180 giorni: il rischio è che arrivino quando l'obbligo non sarà più in vigore, dal prossimo 15 giugno.

Leggi anche:

- Multe over50 no vax bloccate

- Obbligo vaccinale Covid e sanzioni: come fare ricorso


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: