Attiva dal 28 settembre la piattaforma sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico a cui i concessionari potranno accedere per le prenotazioni. Ecco i requisiti
auto 3 id14982

Ecobonus auto usate, la piattaforma è attiva per le prenotazioni

[Torna su]

Dall'Esecutivo 40 milioni di euro fino al 31 dicembre, o fino ad esaurimento fondi, per l'acquisto di vetture usate di classe non inferiore a Euro 6, con un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato non superiore a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2. È attiva da oggi 28 settembre 2021, la piattaforma sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico a cui i concessionari (non i privati) potranno accedere per le prenotazioni. Requisito principale per ottenere l'incentivo sarà quello di rottamare un'auto con almeno 10 anni di età. Da oggi alle ore 10 i concessionari potranno accedere sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per inserire le prenotazioni degli incentivi per l'acquisto di veicoli di categoria M1 usati a basse emissioni.

Ecobonus auto usate, contributo rottamazione

[Torna su]

Il contributo, come chiarisce il Mise dal sito ufficiale, viene riconosciuto solo con rottamazione e si differenzia a seconda della fascia di emissioni del veicolo usato che si acquista: 0-60: 2.000 euro; 61-90: 1.000 euro; 91-160: 750 euro. Il veicolo rottamato dovrà essere della medesima categoria di quello acquistato, immatricolato da almeno 10 anni e intestato da almeno 12 mesi all'acquirente o ad un familiare convivente.

Ecobonus auto usate, di cosa si tratta

[Torna su]

Ricordiamo che l'Ecobonus è la misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico per dare contributi per l'acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019. La misura non è un provvedimento di sostegno al mercato dei veicoli, ma l'obiettivo è ambientale, poiché si integra la vigente normativa europea sulla qualità dell'aria e dell'ambiente.

Ecobonus viene gestito da Invitalia, l'Agenzia per lo sviluppo. Inoltre non sarà necessario affrettarsi nei primi giorni. La procedura, prevede due fasi: il momento di apertura dello sportello dedicato esclusivamente alla registrazione dei concessionari, che potranno iscriversi e caricare i propri dati identificativi. Solo successivamente, dopo specifica comunicazione, si aprirà la seconda fase e si potrà inserire l'ordine e prenotare l'incentivo. Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.Per assicurare procedure di prenotazione corrette e trasparenti, sulla piattaforma sarà presente un contatore di risorse per seguire in tempo reale la disponibilità finanziaria del bonus.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: