Il bonus sarà erogato nel mese di luglio per i lavoratori e pensionati con reddito inferiore a 35.000 euro
cartello bonus tra le mani

Bonus 200 euro pensionati, i destinatari

[Torna su]

È tempo di bonus da 200 euro, la una misura una tantum per lavoratori e pensionati, pensata per contrastare il caro prezzi. Al beneficio, introdotto dal Decreto Aiuti per contrastare il caro prezzi, hanno diritto anche i pensionati (vedi anche Bonus 200 euro).

Il bonus sarà erogato nel mese di luglio, per i lavoratori e pensionati con reddito inferiore a 35.000 euro proprio per contribuire alle difficoltà connesse al caro prezzi.

Saranno più di 31 milioni di italiani beneficeranno del bonus anti inflazione da 200 euro. Gli articoli 31 e 32 del decreto Aiuti, destinato a combattere il carovita dovuto alle conseguenze belliche, attribuiscono un incentivo una tantum a 15 milioni di lavoratori dipendenti. Pensionati o appartenenti ad altre categorie saranno inclusi nella percezione del bonus.

Bonus 200 euro pensionati, requisiti

[Torna su]

Il bonus una tantum, erogato quindi una sola volta, è disciplinato dall'articolo 32 del DL n. 50 del 2022.

Per ottenere l'indennità, i requisiti previsti sono:

  • essere residenti in Italia;
  • essere titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022;
  • avere un reddito personale assoggettabile ad IRPEF per il 2021 non superiore a 35.000 euro, al netto dei contributi previdenziali e assistenziali.

Pensionati, a luglio bonus e quattordicesima

[Torna su]

La normativa stabilisce che "qualora i soggetti risultino titolari esclusivamente di trattamenti non gestiti dall'INPS, il casellario centrale dei pensionati, istituito con decreto del Presidente della Repubblica 31 dicembre 1971, n. 1388, individua l'Ente previdenziale incaricato dell'erogazione dell'indennità una tantum che provvede negli stessi termini e alle medesime condizioni ed è successivamente rimborsato dall'INPS a seguito di apposita rendicontazione".

Con la pensione, gli aventi diritto a luglio riceveranno il bonus 200 euro e la quattordicesima.

Titolari in questo caso saranno i pensionati con almeno 64 anni e con un reddito complessivo con un valore massimo compreso tra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, fino a 13.405,08 euro per il 2022. Si ricorda infine che il bonus per contrastare il caro prezzi spetta una sola volta anche nel caso in cui la stessa persona svolga anche un'attività lavorativa.

Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: