Le udienze di discussione delle cause attribuite alla Grande Sezione della Corte di giustizia saranno anch'esse, in linea di principio, ritrasmesse, ma in differita, durante una fase pilota di 6 mesi

Cgue, ritrasmissioni in streaming

[Torna su]

Attiva la ritrasmissione in streaming di udienze di discussione, di pronunce di sentenze e di lettura di conclusioni della Corte di giustizia europea. Per facilitare l'accesso del pubblico alla sua attività giudiziaria, la Corte di giustizia dell'Unione europea offre un sistema di streaming dal 26 aprile. La pronuncia delle sentenze della Corte di giustizia e la lettura delle conclusioni degli avvocati generali saranno ritrasmesse in diretta sul suo sito Internet. La ritrasmissione, che in questa fase riguarderà solo le cause attribuite alla Grande Sezione, sarà attivata dall'inizio delle udienze, secondo l'orario previsto nel calendario giudiziario.

Corte di giustizia europea, udienze di discussione

[Torna su]

Le udienze di discussione delle cause attribuite alla Grande Sezione della Corte di giustizia saranno anch'esse, in linea di principio, ritrasmesse, ma in differita, durante una fase pilota di 6 mesi. Le udienze potranno essere seguite, a seconda dei casi, il giorno stesso dalle ore 14.30 (per le udienze che si tengono la mattina) o l'indomani dalle ore 9.30 (per le udienze che proseguono il pomeriggio), ma non potranno essere consultate successivamente. Le ritrasmissioni sono concepite in modo da consentire ai cittadini di seguire le udienze come se fossero fisicamente presenti. Essi beneficeranno quindi di un'interpretazione simultanea delle discussioni nelle lingue necessarie al corretto svolgimento dell'udienza.

Il ruolo della CgUe

[Torna su]

La Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE) interpreta il diritto dell'Ue per garantire che sia applicato allo stesso modo in tutti gli Stati membri e dirime le controversie giuridiche tra governi nazionali e istituzioni dell'Ue. Può essere adita, in talune circostanze, anche da singoli cittadini, imprese o organizzazioni allo scopo di intraprendere un'azione legale contro un'istituzione dell'Ue qualora ritengano che abbia in qualche modo violato i loro diritti.



In evidenza oggi: