I contributi sono erogati, fino a esaurimento dell'importo complessivo previsto dal bando, secondo la priorità cronologica di presentazione della domanda
bambini si divertono al centro estivo

Bando rimborso spese centri estivi minori

[Torna su]

Per favorire l'accesso ai centri estivi ai figli degli avvocati iscritti alla Cassa forense, di età tra i tre ed i quattordici anni, è online un nuovo bando (in allegato) per l'assegnazione di contributi per le spese di frequenza di tali centri (art. 14 lett. a del Regolamento per l'erogazione dell'assistenza).

Il contributo pari al 50% della spesa complessiva documentata, al netto di Iva, non sarà inferiore ad euro 150 né superiore ad euro 1.000 per ogni figlio.

I destinatari

[Torna su]

Sono destinatari del bando gli Avvocati e i Praticanti Avvocati che, alla data del 20 aprile 2020, siano iscritti alla Cassa o con procedimento di iscrizione alla Cassa in corso, non sospesi ai sensi dell'art. 20 della L. n° 247/12 né cancellati dall'Albo/Registro dei Praticanti Avvocati.

Requisiti

[Torna su]

Per la partecipazione al bando e l'ammissione in graduatoria sono richiesti i seguenti requisiti:

- essere in regola con le prescritte comunicazioni reddituali alla Cassa (Mod.5) al 20.4.22;

- non beneficiare di rimborso, totale o parziale, per le medesime causali da parte di altri Enti;

- avere un reddito professionale non superiore ad euro 65.000,00 relativo all'anno 2021 (Mod. 5/2022);

- frequenza da parte dei figli di centri estivi diurni, per almeno quindici giorni, tra la fine dell'anno scolastico 2021/2022 ed il 30 luglio 2022;

Nell'erogazione del contributo si seguirà la priorità cronologica di presentazione della domanda. Gli iscritti non in regola con il pagamento dei contributi dall'anno 2015 fino all'anno 2021 saranno postergati.

Presentare la domanda

[Torna su]

Il contributo sarà erogato in unica soluzione, sino ad esaurimento dell'importo stanziato di € 1.000.000,00. La domanda per l'assegnazione del contributo deve essere inviata, a pena di inammissibilità, a partire dal 1 ottobre 2022 e sino alle ore 24,00 del 31 ottobre 2022 esclusivamente tramite l'apposita procedura on-line attivata sul sito internet della Cassa www.cassaforense.it. Con la domanda il richiedente deve produrre, sempre con modalità telematica, copia della fattura/e relativa/e alle spese sostenute per la frequenza, da parte dei figli minori, dei centri estivi diurni, intestata/e al richiedente. Le domande prive o carenti degli elementi essenziali che consentano l'individuazione dell'istante o l'oggetto della richiesta si considerano come non presentate. In caso di mancanza, incompletezza o irregolarità degli elementi formali della domanda e delle dichiarazioni rese, anche da terzi, l'istante dovrà produrre, nel termine perentorio di 15 giorni dalla relativa comunicazione e a pena di esclusione, le dichiarazioni, integrazioni o regolarizzazioni richieste da Cassa Forense.

Modalità di erogazione

[Torna su]

I contributi sono erogati, fino a esaurimento dell'importo complessivo previsto dal bando, secondo la priorità cronologica di presentazione della domanda. Gli iscritti non in regola con il pagamento dei contributi dall'anno 2015 fino all'anno 2021 saranno postergati nell'erogazione del contributo ove le risorse previste nel bando non siano esaurite. Con la presentazione della domanda si autorizza Cassa Forense a pubblicare sul sito internet l'elenco dei beneficiari senza indicazione del nominativo, ma con codice meccanografico/numero di protocollo della domanda, nonché a effettuare i controlli, anche a campione, sulla veridicità della documentazione prodotta dal richiedente.

Scarica pdf bando n 6/2022 Cassa Forense
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: