Significato dell'articolo 34 della Costituzione: il diritto allo studio e l'obbligo scolastico. Effettività del diritto e misure a sostegno dei meno abbienti

Il testo dell'art. 34 Costituzione

[Torna su]

Articolo 34 Costituzione: "La scuola è aperta a tutti.

L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso."

L'articolo in esame garantisce il diritto all'istruzione come prerogativa fondamentale dell'individuo.

A tal fine la Repubblica si assume il compito di rimuovere gli ostacoli di ordine economico per dare effettività a tale disposizione. In tal modo, si ottiene, con riferimento al diritto allo studio, la realizzazione del principio di eguaglianza sostanziale prevista dall'art. 3 Cost.

Diritto allo studio e obbligo scolastico nell'art. 34 Cost.

[Torna su]

Il sistema delineato dai primi due commi dell'articolo 30 Cost. prevede una scuola gratuita e aperta a tutti, proprio per favorire l'universalità dell'accesso ai percorsi di studio e permettere anche a chi non possiede mezzi economici di far emergere le proprie qualità: da ciò anche la società, nel suo complesso, ne trae vantaggio.

Per tale motivo, l'accesso e la frequenza della scuola nei gradi inferiori sono gratuiti, nel senso che non è previsto il pagamento di alcun tributo.

Inoltre, la Repubblica ha l'impegno di istituire scuole pubbliche di ogni ordine e grado proprio per permettere a tutti di parteciparvi.

Oltre che un diritto, lo studio è anche un obbligo. Attualmente, come si legge sul sito del MIUR, l'istruzione è obbligatoria per almeno 10 anni, con riferimento alla fascia di età compresa tra i 6 e i 16 anni, ed è finalizzata al conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età.

Il sostegno agli studenti meritevoli

[Torna su]

L'aspetto meritocratico dello studio è garantito dai commi terzo e quarto dell'articolo in oggetto, che prevedono l'istituzione di borse di studio ed altre forme di sostegno economico a favore degli studenti meritevoli e delle loro famiglie.

Tali emolumenti vengono riconosciuti per concorso, e quindi in relazione alla sussistenza di determinati requisiti, che solitamente fanno riferimento non solo al profitto scolastico ma anche a particolari soglie di reddito.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: