In attuazione del cd. decreto semplificazioni ed innovazione digitale (dl n. 76/2020), semplificati i procedimenti di accertamento degli stati d'invalidità. La comunicazione dell'Inps
uomo invalido sulla sedia a rotelle

Iter accertamento invalidità civile e handicap: il messaggio Inps

[Torna su]

L'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale con il messaggio n. 3315/2021 pubblicato il 1° ottobre 2021 (sotto allegato), in attuazione dell'articolo 29-ter del dl n. 76/2020 convertito con legge n. 120/2020 (cd. decreto semplificazioni), ha reso noto che sarà più semplice e celere completare l'iter per accertare l'invalidità civile e l'handicap.

In particolare, nei casi più gravi le Commissioni Mediche INPS potranno redigere i verbali (sia di prima istanza che di revisione) anche senza convocare a visita diretta l'invalido.

La nuova modalità di valutazione sugli atti

[Torna su]

Le commissioni mediche INPS preposte all'accertamento delle minorazioni civili e dell'handicap, sono autorizzate a redigere verbali, sia di prima istanza che di revisione, anche solo sulla base degli atti depositati dalla parte, qualora sia presente una documentazione sanitaria idonea ad accertarne una valutazione obiettiva. Tale servizio potrà essere richiesto direttamente dal cittadino trasmettendo telematicamente all'INPS la documentazione comprovante la propria situazione sanitaria. Le commissioni INPS sottoporranno alla loro valutazione la documentazione ricevuta e nei casi in cui la ritengano non sufficiente alla formazione del giudizio sanitario convocheranno l'interessato a visita diretta.

Nuovo servizio online

[Torna su]

La sezione "Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile", rappresenta, perciò, un nuovo servizio online, che consente ai cittadini di inoltrare in via telematica la documentazione sanitaria idonea ad accertare la propria situazione sanitaria. L'INPS aggiunge, altresì, che il servizio potrà essere utilizzato dai cittadini che hanno già presentato una domanda di invalidità civile, di handicap, di cecità, sordità o disabilità ovvero che hanno già ricevuto una comunicazione dall'Istituto relativa ad una revisione, con il presupposto che, i medesimi, forniscano espressamente il consenso alla valutazione sugli atti prevista dall'articolo 29-ter del decreto-legge n. 76/2020.

La documentazione trasmessa online sarà resa disponibile alla Commissione medica INPS, che provvederà a redigere un verbale che verrà successivamente trasmesso al cittadino a mezzo di raccomandata A/R. Qualora, invece, la documentazione pervenuta non venga considerata sufficiente e/o non idonea ad appurare in maniera obiettiva una determinata situazione sanitaria, la medesima Commissione medica potrà convocare a visita diretta l'interessato.


Avv. Antonella Bua

avv.antonellabua@libero.it - tel. +39 348 22 30 370

Scarica pdf messaggio Inps n. 3315/2021
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: