Nella valutazione della responsabilità medica, le linee guida costituiscono un parametro fondamentale per giudicare la condotta del medico
medici che camminano chiacchierando in ospedale

Cosa sono le linee guida

[Torna su]

Le linee guida possono essere definite come le leges artis che, con riferimento a un determinato trattamento o una determinata patologia, la comunità scientifica (o almeno una parte autorevole di essa), in un dato periodo, condivide.

Si tratta, in sostanza, del parametro di riferimento cui i medici devono orientare la propria attività.

Linee guida e responsabilità penale

[Torna su]

A seguito della riforma apportata dalla legge Gelli-Bianco, oggi le linee guida rappresentano un elemento fondamentale per accertare la responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario.

Il nuovo articolo 590-sexies del codice penale, introdotto proprio dalla legge n. 24/2017, al secondo comma afferma infatti che "Qualora l'evento si sia verificato a causa di imperizia, la punibilità è esclusa quando sono rispettate le raccomandazioni previste dalle linee guida come definite e pubblicate ai sensi di legge ovvero, in mancanza di queste, le buone pratiche clinico-assistenziali, sempre che le raccomandazioni previste dalle predette linee guida risultino adeguate alle specificità del caso concreto".

Obbligo del medico di discostarsi dalle linee guida

[Torna su]

Tuttavia, la Corte di cassazione ha di recente specificato che il medico, sebbene debba tendenzialmente attenersi alle linee guida, ha comunque l'obbligo di discostarsene quando queste non risultino adeguate rispetto all'obiettivo della migliore cura per lo specifico caso.

Leggi Medici: la violazione delle linee guida basta per la responsabilità penale

Si tratta, insomma, di parametri di riferimento che non rappresentano dei veri e propri precetti cautelari vincolanti, con la conseguenza che chi non le rispetta non deve necessariamente essere considerato responsabile se la sua azione ha trovato comunque giustificazione nelle circostanze del caso concreto.

Le linee guida come porto sicuro

[Torna su]

Nonostante ciò, spesso le linee guida sono viste dai medici come un porto sicuro, ovverosia vengono utilizzate in maniera difensiva per tentare di evitare di incorrere in responsabilità. Responsabilità che tuttavia non riesce in tal modo a subire un'oggettiva riduzione, così come non ci riesce il contenzioso in ambito sanitario.

Valeria Zeppilli
Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: