Ultimi passaggi e chiarimenti nella delibera dell'Arera per arrivare alla definizione del bonus sociale automatico
famiglia che risparmia sulle tasse

Arera, sostegno per i consumatori vulnerabili

[Torna su]

Gli ultimi passaggi per arrivare alla definizione del bonus sociale automatico, dal primo luglio prossimo, sono stati fatti. Con un provvedimento (delibera in allegato) l'Arera (Autorità di regolazione per l'energia, reti e ambienti) stabilisce quali sono le modalità tecniche con cui avviene la messa a disposizione delle informazioni individuate dalla deliberazione 63/2021/R/com da parte di INPS al Gestore del SII, le relative misure di sicurezza necessarie e le tempistiche in base alle quali la stessa Inps invia al Gestore del SII i dati relativi alle Dsu attestate dal 1° gennaio al 30 aprile 2021.

Per lo scambio sarà utilizzato un collegamento in modalità client s-FTP al server di Inps che fornirà al gestore del Sii le credenziali di accesso per consentire il collegamento. I dati trasmessi dovranno andranno crittografati e firmati digitalmente per assicurare la provenienza e la riservatezza.

L'obiettivo vede come destinatari le categorie di consumatori in condizioni di disagio economico e/o fisico che beneficiano di specifici interventi di tutela all'interno di un quadro di strumenti indicato dal legislatore, in particolare per le famiglie in condizioni di povertà energetica. Si punta dunque ad aumentare l'efficacia degli strumenti di tutela e, in ultimo, anche del numero di aventi diritto effettivamente tutelati. Un occhio di riguardo per la tutela dei clienti e utenti (di qualsiasi dimensione) colpiti da eventi eccezionali, ad esempio in occasione di terremoti per la sospensione dei pagamenti delle bollette.

Bonus sociale automatico, principali linee di intervento del provvedimento

[Torna su]

Ma su cosa si andrà ad intervenire per arrivare ad una tutela per i consumatori vulnerabili? Le risposte possono arrivare con la semplificazione ed efficientamento, anche grazie alle potenzialità offerte dagli sviluppi tecnologici, delle modalità di accesso ai bonus elettrico, gas e idrico, possibilmente attraverso automatismi.

Ed anche all'estensione del numero di beneficiari del bonus, sviluppando ulteriori progetti di informazione dei cittadini in condizioni di disagio, anche attraverso l'interazione con le associazioni dei consumatori e le organizzazioni presenti sul territorio con finalità sociali.

E poi c'è la definizione di modalità standardizzate di intervento a favore di popolazioni colpite da eventi eccezionali, da attivare nell'ambito degli interventi emergenziali.

In attuazione del Clean Energy Package, definizione di una regolazione che promuova le finalità sociali delle Comunità energetiche dei cittadini, in modo tale che anche le fasce deboli della popolazione possano beneficiare delle opportunità ad esse associate.

Inoltre con la delibera l'Autorità assume la titolarità del trattamento dei dati personali relativamente al procedimento di riconoscimento automatico dei bonus sociali per le ragioni e entro i limiti esposti in motivazione.

Arera, inserimento in bolletta delle comunicazioni

[Torna su]

Dopo la delibera di cui sopra, ci pensa un comunicato Arera del 31 maggio scorso a chiarire che, in attuazione a quanto stabilito «tutte le controparti commerciali del mercato libero e gli attuali esercenti la maggior tutela sono tenuti a riportare, una tantum e con riferimento a tutti i clienti domestici del settore dell'energia elettrica, nella bolletta sintetica successiva al 30 giugno 2021, la seguente comunicazione:

"Gentile Cliente, nel caso in cui lei avesse diritto ai bonus sociali per la fornitura di energia elettrica, gas naturale e acqua, i dati personali trasmessi con il modello DSU per la definizione dell'ISEE e strettamente funzionali all'attribuzione automatica dei suddetti bonus sono trattati da ARERA in conformità alle indicazioni contenute nell'Informativa Privacy disponibile al link: https://www.arera.it/it/bonus_privacy.

La presente comunicazione è effettuata a beneficio di tutti i componenti il nucleo familiare i cui dati personali sono raccolti attraverso la DSU sottoscritta dal dichiarante"».

Bonus sociale automatico, come accedere all'agevolazione

[Torna su]

Ogni nucleo ha diritto a un bonus per ciascuna tipologia per anno di competenza (vedi anche Bonus sociale: ecco cosa cambierà dal 2021).

I requisiti per chiedere l'accesso alle agevolazioni sono:

- indicatore Isee non superiore a 8.265 euro;

- famiglia con almeno 4 figli a carico e indicatore Isee non superiore ai 20mila euro; titolare di reddito o pensione di cittadinanza. 

- inoltre uno dei componenti del nucleo familiare Isee deve risultare titolare di una fornitura elettrica/gas/idrica per usi domestici attiva (o sospesa per morosità) o usufruire di una fornitura centralizzata gas/idrica attiva e per usi domestici.

Bonus sociale automatico, lo sconto del 2021

[Torna su]

Ogni anno l'ammontare del bonus sociale varia dal numero di componenti della famiglia anagrafica.

Per l'anno in corso lo sconto nella bolletta elettrica è di 128 euro (famiglia con 1/2 componenti); 151 euro (3/4 componenti); 177 euro (oltre i 5 componenti) . Il valore del bonus gas è differenziato a seconda della categoria d'uso, della zona climatica d'appartenenza e del numero di componenti della famiglia anagrafica: si va 30 euro per famiglie fino a 4 componenti, nella zona climatica A/B, per acqua calda sanitaria e/o uso cottura a 170 euro nella zona climatica F se si aggiunge anche il riscaldamento. Per il bonus acqua, infine, è necessario consultare il sito del proprio gestore.

Scarica pdf Arera delibera 27 maggio 2021
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: