Saranno creati anche due nuovi centri di distribuzione. Ecco tutti i profili richiesti per le assunzioni e i riferimenti agli stipendi
pacco con logo Amazon

Amazon, assunzioni e nuovi centri

[Torna su]

Tremila nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato da Amazon nel nostro Paese entro la fine del 2021. A darne notizia è lo stesso colosso dell'e-commerce che conta su una forza lavoro pari a oltre «12.500 dipendenti, dai 9.500 di fine 2020, in più di 50 sedi in tutta Italia». Non soltanto, nello stesso annuncio Amazon spiega che saranno creati due centri di distribuzione a Novara e Cividate al Piano (BG), un centro di smistamento a Spilamberto (MO), oltre a 11 depositi di smistamento in Piemonte, Trentino-AltoAdige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Umbria e Marche. La strategia del gruppo è quella di puntare su strutture con impatto sostenibile e alimentate attraverso pannelli solari e sistemi ad alto risparmio energetico, con l'obiettivo di raggiungere il target delle zero emissioni di CO2 entro il 2040, con un anticipo di dieci anni rispetto ai limiti fissati dall'accordo di Parigi.

Amazon, che tipo di figure cerca?

[Torna su]

Un incremento della produzione, del lavoro che è passato anche dall'impennata delle vendite avute con la pandemia. Per questo chiarisce Mariangela Marseglia, Country Manager di Amazon.it e Amazon.es.: «La crescita del digitale è una opportunità di ripartenza per il Paese e noi vogliamo dare il nostro contributo».La stessa azienda chiarisce che è alla ricerca di personale per molte posizioni: dal prelievo, imballaggio e spedizione delle merci, al marketing, al finance e alla ricerca sulle tecnologie del futuro. Si tratta dunque di profili differenti: alcune attività non richiedono una qualifica formale, altre prevedono una vasta esperienza nei settori più avanzati della ricerca. C'è spazio anche per neolaureati e giovani professionisti che possono candidarsi a posizioni di brand specialist o account manager che supportano i produttori, i brand e le PMI italiane a migliorare le loro performance nel commercio online.

Amazon, lo stipendio per i nuovi assunti

[Torna su]

Per quanto riguarda poi la retribuzione, lo stesso colosso chiarisce «nei magazzini, lo stipendio d'ingresso mensile base, pari a 1.550 euro lordi», figura cioè tra i più alti del settore. A ciò si aggiungano opportunità di carriera e di aggiornamento professionale, inclusi programmi innovativi come Career Choice, che anticipa il 95% del costo delle rette e dei libri di testo per i corsi professionali scelti dai dipendenti - fino a 8mila euro in 4 anni - e programmi di congedo parentale all'avanguardia nel settore. Si tratta di un programma che ha supportato oltre 40.000 dipendenti in 14 paesi a conseguire nuove qualifiche per accrescere il proprio percorso professionale sia all'interno che all'esterno di Amazon.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: