La sessione 2021 dell'esame per l'abilitazione all'esercizio della professione forense segue delle regole eccezionali, dettate per fronteggiare la pandemia
donna che sogna di diventare avvocato con libri

Niente scritto nel 2021

[Torna su]

Sulla base del decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri (sotto allegata la bozza), gli aspiranti avvocati, nel 2021, non dovranno confrontarsi con la prova scritta: l'esame, nella versione anti-Covid, si articolerà in due prove orali.

La prima, peraltro, sarà svolta alla presenza del solo segretario, mentre la commissione si collegherà da remoto. Per la seconda si vedrà.

Tutti i risultati saranno immediati e, quindi, se i futuri professionisti del foro hanno dovuto attendere mesi per poter provare ad accedere alla professione, almeno non dovranno attendere per conoscere l'esito del loro esame.

"26mila aspiranti avvocati non devono più aspettare per avviare ufficialmente il percorso della loro carriera con non pochi riflessi sulle scelte di vita personale. Per questo ho voluto mantenere l'impegno preso, consentire l'esame di Stato nonostante la pandemia sconvolga ancora la nostra quotidianità" ha detto il ministro della giustizia Marta Cartabia, intervenendo al Festival della Giustizia I edizione, organizzato da Aiga e Gruppo 24Ore, annunciando il decreto legge approvato oggi dal Cdm in cui si prevede appunto la soluzione del "doppio orale".

Vediamo ora nel dettaglio come funzionerà l'esame avvocati 2021.

Esame avvocato 2021: la prima prova

[Torna su]

La prima prova dell'esame avvocato 2021, che sostituisce gli scritti, ha ad oggetto la soluzione di una questione pratica, a scelta in materia di diritto civile, diritto penale o diritto amministrativo.

Una volta che il candidato ha deciso con quale disciplina confrontarsi, la commissione predispone tre quesiti e li inserisce in tre diverse buste. Sarà l'aspirante avvocato a decidere quale aprire.

Dopo che il presidente legge il quesito pratico, ha inizio la prova vera e propria che dura un'ora e si articola in due fasi:

  • nella prima mezz'ora, si procede all'esame preliminare del caso con il supporto dei codici commentati;
  • nella seconda mezz'ora, si procede alla sua discussione.

Eventuali appunti possono essere presi solo su fogli già vidimati e messi a disposizione dal segretario.

All'esito, la sottocommissione si ritira per deliberare la votazione e, terminata la camera di consiglio, la comunica al candidato. Per superare la prova occorre totalizzare almeno 18 punti (ogni commissario può attribuirne al massimo 10).

La conoscenza delle due materie scartate sarà verificata nel corso della seconda prova.

Esame avvocato 2021: la seconda prova

[Torna su]

La seconda prova, sempre orale, si svolge dopo almeno trenta giorni dalla prima (la data e il luogo sono comunicati con almeno venti giorni di anticipo) e ha una durata compresa tra 45 e 60 minuti.

La stessa ha ad oggetto la soluzione di brevi questioni relative a cinque materie che il candidato deve scegliere in via preventiva:

  • diritto civile o diritto penale, purché la materia sia diversa da quella oggetto della prima prova;
  • procedura civile o procedura penale;
  • tre materie a scelta tra diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto dell'Unione Europea, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico.

Nel caso in cui la prima prova orale abbia avuto a oggetto la soluzione di un caso pratico in materia di diritto amministrativo, la seconda prova dovrà avere a oggetto:

  • diritto penale;
  • diritto civile;
  • procedura civile o procedura penale;
  • due materie a scelta tra diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto dell'Unione Europea, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico.

Bisogna poi dimostrare la conoscenza dell'ordinamento forense e dei diritti e dei doveri dell'avvocato.

Anche in questo caso ciascun commissario ha a disposizione 10 punti di merito. Sono giudicati idonei coloro che nella seconda prova ottengono almeno 108 punti e almeno 18 punti in almeno cinque materie.

Come sono composte le sottocommissioni

[Torna su]

Per comprendere meglio come si compone il punteggio, è bene precisare che ciascuna sottocommissione è formata da tre componenti effettivi e da tre supplenti ed è sempre presieduta da un avvocato.

Le date dell'esame avvocato 2021

[Torna su]

Le date già fissate per lo scritto (13, 14 e 15 aprile 2021) sono quindi annullate. Entro 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge, il Ministero della giustizia fisserà la data di avvio del nuovo esame.

Candidato positivo al Covid

[Torna su]

Il candidato che risulti positivo al Covid, abbia una sintomatologia compatibile con il virus o si trovi in quarantena o isolamento fiduciario può chiedere il rinvio della prova, che si svolgerà entro dieci giorni dalla cessazione dell'impedimento.

Il presidente può comunque disporre la visita fiscale, attenendosi alle regole che disciplinano il controllo dello stato di malattia dei dipendenti pubblici.

DDL di conversione: novità

[Torna su]

Si segnala, infine, che il ddl di conversione approvato dal Senato nella seduta del 31 marzo 2021 ha apportato alcune, più o meno significative, novità al testo del decreto legge appena descritto.

In attesa di sapere se e in che termini le stesse verranno confermate in via definitiva, si ritiene opportuno segnalarle brevemente:

  • abolizione dell'alternatività della scelta tra diritto civile e diritto penale tra le materie da portare al secondo orale, a prescindere da quale sia stata la materia oggetto della prima prova;
  • inserimento, tra le ipotesi di legittimo impedimento allo svolgimento della prova, della sussistenza di "comprovati motivi di salute che impediscono al candidato di svolgere la prova d'esame";
  • breve aumento della durata riservata alla prima fase del primo orale (dedicata allo studio del quesito), con la previsione che i trenta minuti previsti decorrano non dal momento della dettatura, ma dalla fine della stessa.

Vai alla guida Esami avvocato 2021

Scarica pdf bozza decreto legge esame avvocato 2021
Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: