Predisposta la proroga delle misure organizzative per la prevenzione e il contenimento dei contagi connessi alla diffusione del COVID-19 oggetto del provvedimento del 29 settembre 2020
cassazione palazzo a Roma

Suprema corte, misure prorogate

[Torna su]

La Corte di Cassazione ha prorogato le misure di prevenzione per l'emergenza coronavirus fino al prossimo 30 aprile. È stato il decreto n. 133/2021 (in allegato) del Primo Presidente della Suprema Corte a disporre la proroga fino al 30 aprile 2021 delle misure organizzative volte alla prevenzione e al contenimento dei contagi connessi alla diffusione del COVID-19 oggetto del provvedimento disposto in data 29 settembre 2020.

Misure per l'accesso agli utenti

[Torna su]

Le misure sono finalizzate a regolamentare l'accesso ai servizi e il loro utilizzo da parte degli utenti. In considerazione dell'evolversi della situazione epidemiologica si è reso necessario prolungare la validità delle disposizioni organizzative riguardanti l'accesso ai servizi di cui al suddetto provvedimento, le quali hanno lo scopo di contemperare la prosecuzione delle attività di amministrazione della giustizia con l'adozione di misure atte a tutelare la salute degli operatori nonché degli utenti nell'ottica generale di contenere la diffusione dei contagi per l'emergenza coronavirus.

Scarica pdf Coronavirus misure organizzative accesso servizi Cassazione
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: