Stesso divieto allo stadio, nei parchi e nei cimiteri. A stabilirlo è il regolamento per la qualità dell'aria che oggi approda in consiglio comunale a Milano e che potrebbe diventare un esempio per altre città
uomo con tante sigarette in bocca

Fumo bandito dal 2021 a Milano

[Torna su]

Rispettare l'ambiente non significa solo dire addio alla plastica e imporre limitazioni sul traffico. Dal primo gennaio 2021 Milano bandisce il fumo di sigaretta all'aperto: dalle fermate di tram e bus, ai parchi, fino ai cimiteri ed alle strutture sportive come gli stadi. Nel capoluogo lombardo, sarà proibito fumare anche in prossimità (nel raggio di 10 metri) delle fermate di bus e tram. A stabilirlo è la delibera del regolamento per la qualità dell'aria già passato dalla giunta e che oggi 2 novembre approderà in consiglio comunale a Milano, insieme ai provvedimenti che, sempre del 1° gennaio 2021, bandiranno le sigarette nei parchi, nelle aree bambini, nelle aree cani, sugli spalti delle strutture sportive e nei cimiteri.

Leggi In arrivo il divieto di fumo all'aperto

Divieto di fumo a Milano, le ragioni della scelta

[Torna su]

Si tratta di un provvedimento dal duplice significato: da un lato aiuta a ridurre il Pm10, ossia le particelle inquinanti nocive per i polmoni. Dall'altro si fa prevenzione della salute. A chiarirlo Marco Granelli, assessore alla Mobilità del Comune di Milano.

«Crediamo - ha spiegato - che le evidenze sanitarie sull'utilizzo del fumo e le evidenze della qualità dell'aria rappresentino una spinta ulteriore che potremmo dare nel miglioramento della salute», ricordando come questo provvedimento segue la scia della legge Sirchia, che dal 2003 «ha cambiato il modo di vivere degli italiani». L'obiettivo finale è estendere il divieto a tutte le aree pubbliche entro il prossimo 2030.

Divieto di fumo all'aperto

[Torna su]

Per La battaglia per l'introduzione del divieto di fumo all'aperto ha preso piede ormai in tutta Italia. Già la legge vieta il fumo in auto in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza, nei pressi di scuole e ospedali e la "bionda" è ormai bandita da molte spiagge italiane. Non c'è da stupirsi, quindi, se il regolamento del comune meneghino verrà mutuato in altre città del bel paese.

Leggi anche Multa per chi fuma in auto: quando?

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: