Le nuove misure della Cassa forense in conformità con il Regolamento UE 2016/679 mirano a favorire il miglioramento delle misure di sicurezza e prevenire l'accesso non consentito ai dati dei propri iscritti
uomo che spinge pulsante per ottenere vantaggio

Avvocati, modifica codice pin dal 2 novembre

A tutela della sicurezza informatica, gli avvocati dovranno modificare il loro codice pin. Dal 2 novembre 2020, gli iscritti alla Cassa forense, per accedere alla propria area personale in "Accesso Riservato", dovranno modificare il proprio codice pin seguendo le regole mostrate in video dalla procedura guidata cui saranno automaticamente reindirizzati. La definizione del codice Pin inoltre sarà guidata da un sistema automatico di controllo della sicurezza della password scelta.

Come va modificato il pin

Il cambiamento voluto dalla Cassa Forense avviene in conformità al Regolamento UE 2016/679 e l'introduzione di nuove misure di sicurezza informatica riguardanti il codice pin che gli iscritti devono utilizzare è tesa a limitare i rischi e prevenire l'accesso non consentito ai dati.

Nello specifico, è necessario che il codice pin sia cifrato e firmato con chiave privata della Cassa e che debba rispettare, tra le regole di composizione, una lunghezza minima e l'uso di caratteri alfanumerici obbligatori.


Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: