Preoccupazione dei giovani avvocati per le conseguenze degli ultimi interventi normativi a fronte dei quali è stato prorogato il periodo emergenziale al 31 gennaio 2021
donna mostra cartello con divieto

Aiga: «Molti giudizi di nuovo rinviati»

Giovani avvocati preoccupati i per le conseguenze che derivano dagli ultimi interventi normativi a fronte dei quali è stato prorogato il periodo emergenziale al 31 gennaio 2021. In una nota, l'Aiga (Associazione italiana giovani avvocati) spiega che la proroga «ha determinato da parte di alcuni Uffici Giudiziari l'emissione dei primi provvedimenti con i quali molti giudizi sono stati nuovamente rinviati». Come chiarisce il presidente Aiga, avv. Antonio De Angelis «La giustizia non può e non deve fermarsi - poiché - Rinviare i procedimenti equivale ad una denegata giustizia per cui auspichiamo che il Guardasigilli prenda immediatamente i più opportuni provvedimenti, univoci su tutto il territorio nazionale, affinchè non si ripeta quanto già accaduto a marzo. Ci sono gli strumenti, ormai, per procedere, quanto meno nel processo civile, amministrativo e tributario, attraverso la trattazione scritta o da remoto di gran parte delle udienze che non prevedano l'istruttoria della causa».

Aiga: no ai blocchi

Da qui la necessità per i Giovani Avvocati di continuare ad utilizzare «a pieno regime il processo telematico, anche presso i Giudici di Pace» sia per garantire il rispetto della normativa sanitaria a tutela del diritto alla salute, sia, in linea generale per la tutela di ogni più ampio diritto dei cittadini.

Infine «Il giusto contemperamento tra il diritto alla salute e il diritto di difesa- aggiunge la Responsabile dell'Ufficio Legislativo, avv. Anna Lops -rappresenta l'unica strada da percorrere in un momento storico-economico qual è quello attuale in cui le difficoltà possono essere sfruttate come nuove opportunità anche per la professione forense». Il progresso, secondo i giovani avvocati, non deve fermarsi di fronte alla pandemia, piuttosto «l'attuale stato di emergenza sia da stimolo e da acceleratore per un nuovo sviluppo sistemico del nostro Paese».

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: