Pubblicato in Gazzetta il decreto con cui il MISE individua e definisce le condizioni del contratto base di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli
mano che protegge auto assicurata

Nuovo regolamento contratto base RCA

[Torna su]
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 152 del 17-6-2020 il decreto n. 54/2020 del Ministero dello Sviluppo Economico (sotto allegato) recante la definizione del "contratto base" di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore. Le novità entreranno in vigore a partire dal 2 luglio 2020.
Il decreto individua e definisce le condizioni del contratto base di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli, limitatamente ai soli veicoli a motore, quali le autovetture, i motocicli e i ciclomotori ad uso privato dei consumatori, ai fini dell'adempimento dell'obbligo di legge di cui all'art. 122 del Codice delle assicurazioni.
Ancora, il decreto definisce le condizioni aggiuntive al contratto base, liberamente offerte dall'impresa, ovvero le clausole limitative e di ampliamento della copertura assicurativa r.c. auto che incidono su diminuzione o aumento del premio, nonché le ulteriori clausole di riduzione o di aumento del premio.

Offerta contrattuale

Il provvedimento prevede che ciascuna impresa di assicurazione possa determinare liberamente il prezzo del contratto base e delle condizioni aggiuntive, dando evidenza della riduzione o dell'incremento del premio conseguente alla stipulazione di ciascuna di esse.
Ancora, l'impresa formula, obbligatoriamente, la relativa offerta al consumatore anche tramite il proprio sito internet, dandone adeguata evidenza, eventualmente mediante link ad altre società del medesimo gruppo, ferma restando la libertà di offrire separatamente qualunque tipologia di garanzia aggiuntiva o diverso servizio assicurativo.

Il modello elettronico

L'offerta dovrà utilizzare il modello elettronico predisposto dal MISE, sentito l'IVASS, in modo che ciascun consumatore possa ottenere, ferma restando la separata evidenza delle singole voci di costo, un unico prezzo complessivo annuo.
Il modello elettronico costituisce lo standard informativo comune su cui si basa l'offerta fornita mediante i siti internet delle imprese, nonché mediante il servizio Nuovo preventivatore pubblico. In sostanza, sarà in tal modo garantita la possibilità di confrontare le offerte assicurative.
Al fine di consentire l'ampliamento dell'offerta di clausole contrattuali e garanzie non obbligatorie da parte delle imprese, favorendo ove possibile la progressiva maggiore confrontabilità dell'offerta assicurativa relativa al contratto r.c. auto, si precisa che il modello potrà prevedere e standardizzare ulteriori specifiche contrattuali connesse a condizioni aggiuntive, e a clausole accessorie.
Scarica pdf Decreto MISE n. 54/2020 Contratto base RCA
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: