Il motore di ricerca cambia migliorando la gestione di cookie e la protezione contro malware e phishing
logo di Google Chrome

di Gabriella Lax - Maggior sicurezza e più tutela per la privacy. All'insegna di queste due novità i cambiamenti previsti da Google Chrome, i cui aggiornamenti per la versione desktop saranno disponibili nelle prossime settimane.

Google cambia il motore di ricerca

[Torna su]

Google cambia la versione desktop del suo motore di ricerca Chrome, riservando particolare attenzione a cybersicurezza e privacy. In 'Impostazioni sito' ci saranno due sezioni distinte per facilitare l'individuazione delle autorizzazioni più sensibili come l'accesso a posizione, fotocamera microfono e le notifiche.

Google e la navigazione in incognito

[Torna su]

La prima cosa che l'utente potrà fare è dalle impostazioni del browser la sezione 'Tu e Google' (quella che prima era nominata "Persone") dove si potrà decidere quali dati voler condividere con il motore di ricerca. A proposito di sicurezza si potrà verificare se la password memorizzata in Chrome è stata compromessa e come risolvere il problema nel momento in cui si presenta. Inoltre se sono state installate estensioni dannose, dirà dove trovarle e come rimuoverle.

Google rafforzata anche la modalità di navigazione in incognito: saranno eliminati i cookie ogni volta che si chiude la finestra del browser in incognito, e saranno bloccate per impostazione predefinita i cookie di terze parti in ogni sessione di navigazione in incognito e inserirà un controllo ben visibile nella pagina 'Nuova scheda'.

Google, nuovi upgrade sicurezza

[Torna su]

Due i principali upgrade sicurezza. Il primo è la protezione avanzata di 'Navigazione sicura' contro malware e phishing. Attivando la protezione avanzata di Navigazione sicura, Chrome controlla in modo preventivo se le pagine e i download sono pericolosi mandando informazioni a Google Navigazione sicura. E poi c'è 'Dns sicuro', funzionalità progettata per migliorare la sicurezza e la privacy mentre si naviga: utilizza il protocollo DNS-over-HTTPS per impedire a malintenzionati di osservare quali siti un utente visita o di indirizzarlo su siti di phishing.

Condividi
Feedback

Foto: it.wikipedia.org/wiki/
In evidenza oggi: