Nel messaggio Inps tutte le istruzioni per fare domanda online. Ma prima del pagamento del bonus sono previsti controlli
uomo mette tessera bonus in tasca

di Gabriella Lax - Il bonus da 600 euro può arrivare anche su carta estera. A chiarirlo è l'Inps, nel messaggio n. 1981 del 14 maggio 2020 (sotto allegato) che contiene anche tutte le istruzioni per fare domanda online.

Inps, bonifico Sepa per pagamento del bonus 600 euro

[Torna su]

L'indennità 600 euro si può ricevere anche su un c/c o una carta estera (area Sepa extra Italia). Servirà inviare all'Inps il modulo d'identificazione finanziaria con allegato copia di estratto conto, per evitare timbro e firma del rappresentante della banca estera. Nel messaggio si legge che «i lavoratori titolari di conti/carte dell'Area SEPA (extra Italia) possono presentare, attraverso l'utilizzo della procedura "Indennità 600€", istanza per l'accesso alle indennità in oggetto».

Bonus 600 euro su carta estera, le istruzioni dell'Inps

[Torna su]

Il sito dell'Inps ha una funzione riservata a chi chiede l'accredito su un conto estero. Le modalità per accedere sono sempre le stesse: PIN dispositivo Inps (per alcune categorie di attività semplici di consultazione o gestione basta il PIN ordinario); SPID di livello 2 o superiore; Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE); Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Massima attenzione invece quando si deve selezionare dal portale la modalità di pagamento. Chi ha un conto estero, infatti, dovrà richiedere l'accredito su IBAN Area SEPA (extra Italia). Dovranno inoltre, in questo caso, essere inviati, in allegato una serie di documenti:

- copia del documento di identità del beneficiario della prestazione;

- modulo di identificazione finanziaria (financial identification) fornito dagli Organi della Comunità europea e opportunamente compilato e sottoscritto in tutte le sue parti, secondo l'Allegato fornito dall'Inps, timbrato e firmato da un rappresentante della banca estera o anche, come previsto, corredato di un estratto conto (oscurando i dati contabili) o una dichiarazione della banca emittente da cui estrapolare in modo chiaro il codice iban e i dati identificativi del titolare del conto corrente o della carta ricaricabile abbinata a iban.

Bonifico carta estera, le verifiche previste

[Torna su]

Ne caso del bonifico su carta estera sono previste alcune verifiche. «La Direzione centrale Bilanci, contabilità e servizi fiscali procederà a trasmettere detta documentazione alla Struttura territoriale competente per lo svolgimento delle verifiche e la liquidazione dell'istanza». E solo dopo l'esito positivo di tali verifiche «l'operatore si avvale della procedura attualmente prevista per la modalità di pagamento in oggetto per l'erogazione del pagamento e le connesse contabilizzazioni».

Scarica pdf messaggio Inps n. 1981/2020
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: