Alcune Regioni hanno colmato il vuoto normativo del decreto Cura Italia sul bollo auto disponendo in autonomia il rinvio del pagamento
auto con soldi e simbolo costi

di Annamaria Villafrate - Alcune Regioni d'Italia, tra le più colpite dal Covid-19, hanno colmato in autonomia il vuoto legislativo del decreto Cura Italia, disponendo il rinvio, per alcuni mesi, del pagamento del bollo auto. Il versamento è previsto senza sanzioni e interessi. La Sicilia attende il voto dell'Assemblea Regionale, mentre altre Regioni stanno valutando se seguire l'esempio di quelle che hanno già adottato la decisione di rinviare il versamento della tassa automobilistica.

Le Regioni che hanno rinviato il pagamento del bollo auto

[Torna su]

L'emergenza Covid 19 fa spostare in avanti ad alcune Regioni il pagamento del bollo auto.Da Nord a Sud vediamo quali Regioni hanno rinviato i pagamenti della tassa automobilistica.

  • In Lombardia i bolli auto in scadenza dall'8 marzo al 31 maggio 2020 si possono pagare entro il 30 di giugno 2020. Per quanto riguarda i Comuni che sono state dichiarati "zone rosse" la sospensione dei pagamenti decorre dal 23 di marzo 2020. La Regione più colpita d'Italia, per dare un supporto più consistente ai suoi cittadini ha disposto fino al 30 giugno anche la sospensione dei pagamenti della tassa sulle concessioni, delle rate dei debiti tributari e dell'ecotassa.
  • In Piemonte invece si possono pagare entro il 30 giugno 2020 i bolli auto in scadenza nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020.
  • In Emilia Romagna è possibile pagare entro il 30 giugno 2020 i bolli auto in scadenza a marzo e ad aprile 2020. Il rinvio non impedisce a chi vuole, di pagare entro la scadenza ordinaria.
  • In Toscana il termine del 30 giugno 2020 è previsto per provvedere al pagamento dei bolli auto scadenti entro il 31 marzo, il 30 aprile o il 30 maggio 2020. Chi vuole può comunque pagare entro la scadenza originaria.
    Come ha spiegato l'assessore al bilancio della Toscana, Vittorio Bugli, alla luce dei provvedimenti assunti dal Governo centrale, la Regione ha deciso di sospendere gli adempimenti e i versamenti fiscali per contenere gli effetti economici della pandemia in corso.
  • Le Marche spostano il termine per il pagamento fino al 31 luglio 2020 per i bolli che scadono dall'8 marzo al 30 giugno 2020.
  • La Campania prevede la possibilità di pagare entro il 30 giugno 2020 il bollo auto in scadenza tra il 24 marzo e il 31 maggio 2020, ma sono sospesi anche tutti gli adempimenti tributari regionali.
Si precisa che tutte queste Regioni hanno disposto, per venire incontro ai contribuenti, il pagamento della tassa automobilistica senza sanzione e interessi. Per chi ha già pagato però nessun rimborso.

Sicilia in attesa del voto dell'Assemblea

[Torna su]

La Regione Sicilia che, come è noto, è a Statuto speciale è in attesa di poter adottare gli stessi provvedimenti, per dare più tempo ai siciliani di pagare la tassa automobilistica. L'unico ostacolo è rappresentato dal voto necessario dell'Assemblea regionale.

In Liguria presentata un'interrogazione del Pd

[Torna su]

Nella Regione Liguria, profondamente colpita nel suo tessuto economica e sociale, il Pd ha presentato un'interrogazione per rinviare il pagamento del bollo e di altre tasse, perché in questo momento di difficoltà può rappresentare un grande aiuto per i liguri.

Bollo auto: in quali Regioni non cambia nulla

[Torna su]

In attesa di decisioni definitive da parte di alcune, al momento le Regioni in cui il bollo deve essere pagato alla scadenza prevista sono: Valle d'Aosta, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Liguria, Lazio, Umbria, Molise, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna. Per i pagamenti, a causa delle chiusure degli uffici e dei divieti di spostamenti imposti, è preferibile provvedere ricorrendo ai sistemi telematici come PagoPa e Satispay.

Vedi anche:
bollo auto
Articoli sul bollo auto
Condividi
Feedback

(28/03/2020 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: