Al via la quarta edizione del corso sulla Convenzione europea dei diritti umani, curato dall'Unione forense per la tutela dei diritti umani. Dal 24 aprile a Roma, presso il CNEL
avvocati a un corso di formazione

di Gabriella Lax - Si rinnova anche per il 2020 il corso di specializzazione sulla "Convenzione europea dei diritti umani", organizzato dall'Unione forense per la tutela dei diritti umani.

Quarta edizione del corso sulla convenzione europea dei diritti umani

[Torna su]

La ratio del corso, giunto alla quarta edizione, è di approfondire la rilevanza della Convenzione europea e del giudice interno quale suo primo garante, nonché l'importanza della giurisprudenza della Corte EDU in Italia. Il Corso evidenzierà il ruolo fondamentale dell'avvocato, che nella Convenzione trova uno strumento decisivo per la tutela dei diritti fondamentali dei propri assistiti.

Dunque, un fondamentale strumento di approfondimento e aggiornamento per tutti coloro che abbiano già acquisito, in ragione dell'attività forense o della frequentazione di corsi base sulla materia, una buona conoscenza della Convenzione europea, e vogliono aumentare la propria preparazione: in relazione all'esercizio della professione o per la partecipazione a concorsi o per l'accesso a organizzazioni internazionali operanti nell'ambito della tutela dei diritti umani.

Il ruolo dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

[Torna su]

L'Unione forense per la tutela dei diritti umani è un'associazione di avvocati nata il 2 marzo 1968, per "diffondere la conoscenza delle norme interne e di carattere internazionale riguardanti la tutela dei diritti umani e di promuoverne l'osservanza concreta ed effettiva in sede giurisdizionale, stragiudiziale, amministrativa e legislativa" (art. 2 dello Statuto).

L'associazione, presieduta dall'avvocato Anton Giulio Lana, opera in molte regioni italiane grazie al lavoro che le proprie sezioni distaccate svolgono per garantire l'effettiva implementazione della tutela dei diritti umani. Le sezioni fino a oggi attivate si trovano in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

Il corso di specializzazione 2020

[Torna su]

Il corso di specializzazione si articola in una serie di sette incontri monotematici, della durata di quattro ore ciascuno (dalle ore 9.30 alle ore 13.30), che si terranno a Roma, presso la Sala Gialla del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro, nei venerdì sotto indicati a partire dal 24 aprile 2020.

Durante il Corso i partecipanti potranno accedere alla documentazione relativa a ciascuna lezione attraverso il sito dell'Associazione (www.unionedirittiumani.it).

Il programma del corso di specializzazione

A partire da venerdì 24 aprile, ecco il programma del corso di specializzazione:

Venerdì 24 aprile 2020

Indirizzi di saluto

Tiziano TREU, Presidente del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro

Andrea MASCHERIN, Presidente del Consiglio Nazionale Forense

Presentazione del corso

Anton Giulio LANA, Presidente dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

I MODULO - Venerdì 24 aprile 2020

Genesi della CEDU e suo impatto nell'ordinamento interno

Guido RAIMONDI, già Presidente della Corte europea dei diritti dell'uomo, Consigliere della Corte di Cassazione

Guido ALPA, Professore di diritto civile nell'Università di Roma "La Sapienza"

Filippo DONATI, Professore di diritto costituzionale nell'Università di Firenze

II MODULO - Venerdì 8 maggio 2020

Diritto alla vita e divieto di tortura

Lucia TRIA, Consigliera della Corte di Cassazione

Francesco CRISAFULLI, Magistrato, già co-Agente del Governo italiano dinanzi alla Corte europea dei diritti dell'uomo

Giuseppe CATALDI, Professore di diritto internazionale nell'Università di Napoli "L'Orientale"

III MODULO - Venerdì 15 maggio 2020

Le garanzie in materia penale

Angela DI STASI, Professoressa di diritto dell'Unione europea nell'Università di Salerno

Roberto CHENAL, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell'uomo

Nicola MADIA, Avvocato in Roma, Assegnista di ricerca in diritto penale nell'Università di Roma "Tor Vergata"

IV MODULO - Venerdì 22 maggio 2020

Vita privata e familiare

Anton Giulio LANA, Presidente dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Maria Paola COSTANTINI, Avvocata in Roma, componente del Comitato direttivo dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Maria Giovanna RUO, Presidente di Cammino - Camera nazionale degli avvocati per la persona, le relazioni familiari e i minorenni

V MODULO - Venerdì 29 maggio 2020

Il diritto alla libertà personale e l'equo processo

Lina PANELLA, Professoressa di diritto internazionale nell'Università di Messina

Rossana PALLADINO, Ricercatrice di diritto dell'Unione europea nell'Università di Salerno

Daria SARTORI, Referendaria presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell'uomo

VI MODULO - Venerdì 5 giugno 2020

La tutela della proprietà

Nicola COLACINO, Professore di diritto internazionale nell'Università "Niccolò Cusano"

Fabio GULLOTTA, Avvocato in Roma, componente del Comitato direttivo dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Giuseppe DE MARZO, Consigliere della Corte di Cassazione

VII MODULO - Venerdì 12 giugno 2020

Il ricorso individuale e il processo dinanzi alla Corte europea

Paolo CANCEMI, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell'uomo

Maurizio DE STEFANO, Avvocato in Roma, componente del Comitato direttivo dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Alessio SANGIORGI, Avvocato in Roma, componente del Comitato direttivo dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Condividi
Feedback

(28/02/2020 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: