Multa di 5 milioni di euro all'Eni per pubblicità ingannevole sul diesel "green". Per l'Antitrust attribuiti "vanti ambientali che non sono fondati"
pompa di benzina eroga euro

di Redazione - Il diesel "green" è pubblicità ingannevole. Per cui, scatta la multa di 5 milioni di euro all'Eni per aver attribuito al Green Diesel, "vanti ambientali che non sono risultati fondati".

Multa Eni: pubblicità ingannevole su carburante diesel

L'antitrust ha irrogato 5 milioni di euro di multa all'Eni "per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli utilizzati nella campagna promozionale che ha riguardato il carburante Eni Diesel+, sia relativamente all'affermazione del positivo impatto ambientale connesso al suo utilizzo, che alle asserite caratteristiche di tale carburante in termini di risparmio dei consumi e di riduzioni delle emissioni gassose".

Impegno Eni: niente più "green"

Lo rende noto la stessa Authority in un comunicato, precisando che "l'ingannevolezza dei messaggi derivava in primo luogo dalla confusione fra il prodotto pubblicizzato EniDiesel+ e la sua componente biodiesel Hvo, chiamata da Eni 'Green Diesel', attribuendo al prodotto nel suo complesso vanti ambientali che non sono risultati fondati".

La società, nel corso del procedimento, evidenzia la nota, ha "avviato l'interruzione della suddetta campagna stampa e si è impegnata a non utilizzare più, con riferimento a carburanti per autotrazione, la parola 'green'".

Condividi
Feedback

(16/01/2020 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Coronavirus: stop agli incontri tra padre e figlio residenti in comuni diversi
» Sospensione del mutuo: ecco il modello