L'Agenzia delle entrate ha reso noti anche i codici tributo per consentire il versamento delle tasse scolastiche nell'F24
fare zapping mentre si guarda tv

di Gabriella Lax - Per bonus tv e tasse scolastiche, l'Agenzia delle entrate ha diffuso i codici tributo con le risoluzioni numero 105 e 106 (in allegato).

Bonus tv, codice tributo 6912

[Torna su]

Sul sito del Mise è partita la campagna informativa per i cittadini sul 'Bonus' per l'acquisto di TV e decoder di nuova generazione, per supportare la transizione del sistema radiotelevisivo verso la nuova tecnologia DVBT-2/HEVC. Gli utenti beneficiari del 'Bonus Tv', che avrà un valore fino a 50 euro, saranno le famiglie con reddito ISEE fino a 20.000 euro. Il contributo, disponibile dal 18 dicembre 2019, sarà riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell'apparecchio sul relativo prezzo di vendita. L'Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo "6912"per l'utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d'imposta dovuto in relazione agli sconti dei rivenditori rivolti agli utenti finali per l'acquisto di televisori nuovi di ultima generazione, idonei quindi alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie trasmissive DVB-T2. Quando si compilerà il modello di pagamento F24, ai fini dell'utilizzo in compensazione del credito d'imposta, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione "Erario", in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a credito compensati".

Tasse scolastiche, codici tributo

[Torna su]

Inoltre, la risoluzione 106, per consentire il versamento delle tasse scolastiche tramite modello F24, istituisce i seguenti codici tributo:

- "TSC1" denominato "Tasse scolastiche - iscrizione";

- "TSC2" denominato "Tasse scolastiche - frequenza";

- "TSC3" denominato "Tasse scolastiche - esame";

- "TSC4" denominato "Tasse scolastiche - diploma". 


Quando si compilerà il modello F24, i suddetti codici tributo sono esposti nella sezione "Erario", esclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a debito versati" con l'indicazione, quale "anno di riferimento", dell'anno cui si riferisce il versamento, nel formato "AAAA". Nel caso in cui sia necessario indicare l'anno scolastico, riportare in tale campo l'anno iniziale (es.: per indicare l'anno scolastico 2019- 2020, riportare nel suddetto campo il valore 2019).

Tasse scolastiche, indicazioni ulteriori

[Torna su]

Sempre in relazione alla compilazione del modello relativo alle tasse scolastiche, nella voce "Contribuente" del modello F24 sono indicati:
nel campo "Codice fiscale", il codice fiscale dello studente cui si riferisce il versamento delle tasse scolastiche;
nel campo "Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare", l'eventuale codice fiscale del genitore/tutore/amministratore di sostegno che effettua il versamento, unitamente al codice "02" da riportare nel campo "Codice identificativo".

Scarica pdf Agenzia Entrate risoluzione n. 105/2019
Scarica pdf Agenzia Entrate risoluzione n. 106/2019
Condividi
Feedback

(21/12/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Coronavirus, udienze da remoto: le linee guida del Csm
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto