Sei in: Home » Articoli

Giustizia amministrativa: oggi il primo Open Day

Condividi
Seguici

Patroni Griffi, "controllo giudice su PA garantisce tutela cittadini". Il presidente del Consigli di Stato apre il primo Open day della giustizia amministrativa
mani di avvocati che scrivono la parola giustizia

di Redazione - "Garantire la giustizia nell'amministrazione significa una cosa fondamentale: la persona, individuo, ente o impresa, che veda leso un proprio interesse da un comportamento scorretto della Pa che incida sui suoi diritti può rivolgersi a un giudice terzo e imparziale per ottenere una pronuncia che annulli il provvedimento illegittimo e ordini all'amministrazione di comportarsi rispettando la legge. E lo stesso vale se l'amministrazione gli neghi un provvedimento favorevole cui l'interessato ha diritto". Sono le parole del presidente del Consiglio di Stato, Filippo Patroni Griffi, che ha aperto oggi a Palazzo Spada il primo Open Day della giustizia amministrativa, organizzato in collaborazione con l'Unione Nazionale Avvocati Amministrativisti (Unaa).

Giustizia amministrativa: "fondamentale componente democrazia"

"Si tratta di una fondamentale componente della nostra democrazia: il controllo del giudice sui poteri pubblici a tutela dei cittadini. E' la garanzia del principio di legalità di cui parlano le costituzioni moderne" ha detto ancora Patroni Griffi, ricordando che "il controllo giudiziario sugli atti dello Stato e delle altre pubbliche amministrazioni è uno degli elementi che assicura il primato della legge su chi detiene il potere e quindi il rapporto tra Autorità pubbliche e persone non può essere sottratto alle garanzie della giurisdizione".

Il potere pubblico, però, "oggi si è trasformato. Prima pensavamo al potere come un qualcosa da cui difendersi, da cui difendere la propria sfera di libertà e di diritti individuali. Oggi, sempre più - evidenzia ancora il presidente del Consiglio di Stato - questo non ci basta: pensiamo alle pubbliche amministrazioni come un qualcosa da cui pretendere. A cui chiedere prestazioni amministrative, permessi, autorizzazioni, contributi, servizi. Pensiamo al potere pubblico in termini più di servizi alla collettività che di funzioni autoritative, che pure ovviamente esistono proprio per assicurare che una comunità funzioni in modo ordinato e attento alle esigenze di tutti".

Il compito della giustizia amministrativa

Il compito della giustizia amministrativa, in tutte le sue componenti, ha spiegato il presidente, "è quello di offrire un 'servizio fondamentale', potremmo coniare questa categoria accanto a quella dei diritti e dei doveri fondamentali - spiega - garantire la sfera di libertà dal potere e assicurare il godimento concreto dei diritti sociali che possiamo chiedere al potere".

"Salute, ambiente, scuola: i temi di oggi in importanti settori dei diritti e dei doveri delle persone nella comunità. Per rendere possibile tutto questo, gli avvocati assistono chi voglia rivolgersi al giudice. E il giudice deve essere, oltre che terzo e imparziale, attento ai casi, a ogni singolo caso che venga portato alla sua attenzione. Ogni caso è importante per il suo interessato. E dovere etico, prima che giuridico, del giudice è di esaminarlo con senso di responsabilità e nell'assoluto rispetto della parità delle parti".

L'open day - ha concluso Patroni Griffi - "serve per avvicinare le persone alla giustizia; ma servirà ancor più per avvicinare noi giudici alle persone".

(18/11/2019 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Risarcito con 15mila euro ogni migrante respinto illegalmente
» Multa nulla se l'autovelox si trova sul senso di marcia sbagliato

Newsletter f t in Rss