Sei in: Home » Articoli

Ddl antiviolenza: domani al Senato

Condividi
Seguici

Approda domani all'esame dell'aula del Senato il ddl antiviolenza contro le aggressioni in ospedale. Fnomceo: "Auspichiamo una rapida approvazione"
Una donna che fa un gesto per dire basta

di Redazione - Al via in aula al Senato l'esame del disegno di legge antiviolenza, contro le aggressioni negli ospedali. Un testo su cui tutti, in primis, i camici bianchi invocano un'accelerazione.

  1. Fnomceo: "la politica non può più stare a guardare"
  2. Grillo: approvare ddl antiviolenza
  3. Cosa prevede il ddl antiviolenza

Fnomceo: "la politica non può più stare a guardare"

"Auspichiamo una rapida approvazione per questo provvedimento, presentato quasi un anno fa dall'allora ministro della Salute Giulia Grillo. La politica non può più stare a guardare" - è il monito della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo) dopo l'ennesima aggressione ai danni di un infermiere all'ospedale Santobono di Napoli.

"Tutti abbiamo diritto ad essere curati e gli operatori sanitari hanno il diritto di curare in serenità e sicurezza", afferma il presidente Filippo Anelli. "Sono trascorse poco più di due settimane - ricorda ancora - dalla visita dell'Esecutivo della Fnomceo agli ospedali di Napoli che sono stati teatro di violenze contro medici e infermieri. Ed ecco, la notte scorsa, ancora un'aggressione, ai danni di un infermiere, proprio al Santobono, centro di eccellenza per la chirurgia e l'assistenza pediatriche. Mentre a Caltanisetta altri due operatori sanitari sono stati vittime di violenza fisica mentre svolgevano il loro turno. Ora basta: la politica deve intervenire, e deve farlo subito", conclude.

Grillo: approvare ddl antiviolenza

Un intervento auspicato anche dall'ex ministro Grillo che, dopo l'ennesima aggressione di Napoli parla dell'"urgenza di approvare senza ulteriori ritardi la legge contro la violenza agli operatori della sanità. È scandaloso che non ci sia ancora una legge a oltre un anno dal mio ddl approvato dal consiglio dei ministri l'8 agosto 2018. In un anno di stallo le aggressioni ai lavoratori della sanità sono state decine e non accennano a diminuire" scrive infatti su Facebook.

Cosa prevede il ddl antiviolenza

Il disegno di legge, si ricorda, poggia su due cardini principali: le aggravanti per chi commette atti di violenza contro gli esercenti le professioni sanitarie mentre lavorano e istituzione di un l'Osservatorio nazionale sulla sicurezza presso il ministero della Salute.

Leggi Fino a 16 anni di carcere per chi aggredisce un medico

(23/09/2019 - Redazione)
In evidenza oggi:
» Droni: dal 15 dicembre obbligatoria l'assicurazione
» INI-PEC valido e attendibile: la Cassazione corregge il tiro

Newsletter f t in Rss