La clausola della roulette russa, in ambito societario, permette di uscire da situazioni di stallo decisionale dell'organo amministrativo e/o dell'assemblea

Cos'è la clausola della roulette russa

[Torna su]

La clausola della roulette russa, detta anche clausola "anti-stallo" o del "cowboy", infatti, dà ai soci (o a uno o taluno di essi) la possibilità di attivare una procedura che permette loro di determinare il prezzo di trasferimento delle reciproche partecipazioni paritetiche.

Una volta che un socio abbia fatto ricorso a tale clausola, l'altro può infatti scegliere se:

  • vendere la propria partecipazione al socio che ha stabilito il prezzo
  • acquistare a tale prezzo la partecipazione di quest'ultimo.

La clausola della roulette russa è legittima?

[Torna su]

Su tale clausola si è di recente pronunciata la Commissione Società del Consiglio Notarile di Milano con la massima numero 181 del 9 luglio 2019, decretandone la legittimità.

A una condizione però: la clausola deve essere compatibile con il principio di equa valorizzazione della partecipazione obbligatoriamente dismessa. Se questo principio è rispettato, non è necessario l'espresso richiamo del criterio legale di determinazione del valore delle partecipazioni stabilito per il caso di recesso.

Il diritto di attivare la clausola della roulette russa

[Torna su]

La Commissione Società del Consiglio Notarile di Milano si è soffermata anche, in senso stretto, sul diritto di attivare la procedura della clausola della "roulette russa".

In particolare, nella massima 181 i Notai hanno precisato che tale diritto:

  • può essere attribuito dallo statuto, genericamente, a qualsiasi socio, eventualmente fissando una soglia di partecipazione o determinati presupposti perché possa essere attivato
  • può consistere in un "diritto diverso" che, da solo o insieme ad altri "diritti diversi", connota una categoria di azioni o di quote di s.r.l. PMI
  • può consistere in un "diritto particolare" che spetta solo a uno o più soci che sono individuati specificamente dallo statuto sociale.

La Cassazione sulla clausola della roulette russa

[Torna su]
In merito alla legittimità o meno della clausola in parola, va citata un'ordinanza interlocutoria della Corte di Cassazione che ha ritenuto necessario un approfondimento, da affidare all'ufficio del Massimario e del Ruolo, del quadro normativo, giurisprudenziale e dottrinale, "anche statunitense e canadese per quanto possibile, relativo alla disciplina della particolare clausola antistallo denominata "russian roulette clause", con particolare riguardo alla sua validità ed efficacia tra le parti stipulanti" (Cass. n. 13545/2022). Occorrerà attendere la relazione dell'Ufficio del Massimario e del Ruolo per capire la posizione della corte di legittimità.

Scarica pdf massima Notariato 181 del 9 luglio 2019
Valeria Zeppilli

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: