Sei in: Home » Articoli

Arriva l'assegno unico: fino a 300 euro per ogni figlio

Condividi
Seguici

Allo studio del governo l'assegno unico dai 100 ai 300 euro per i figli fino a 26 anni. La proposta del ministro Fontana e le perplessità del M5S sui costi
bambino con giacca e cravatta sorride di fronte ai soldi

di Gabriella Lax - Il governo lavora a un assegno unico per ogni figlio che va dai cento ai trecento euro, dai zero fino ai 26 anni. Questa l'idea del ministro alla Famiglia Lorenzo Fontana per far fronte ai numeri che parlano di un calo delle nascite pari al 4% in Italia.

Assegno unico per ogni figlio: dai 100 ai 300 euro fino a 26 anni

L'assegno unico sarebbe dunque il modo col quale contrastare il calo demografico, secondo l'esponente della Lega. In un momento molto delicato per l'Italia che ha appena scongiurato l'apertura di una procedura d'infrazione per il debito, Fontana, forse consapevole dell'aggravio economico che comporterebbe la misura, mostra cautela e spiega «anche a livello europeo cercheremo di far capire alla Commissione europea che gli incentivi alla natalità devono essere considerati come un investimento».

Assegno unico, l'accordo c'è ma i costi?

Sull'assegno unico per ogni figlio da 0 a 26 anni «Aspettiamo di leggere la proposta - chiosa il viceministro all'Economia Laura Castelli - ma basandosi sulle dichiarazioni, da un rapido calcolo sulla base dei dati Istat, considerata una platea di 15 milioni di residenti, l'assegno unico avrebbe un costo che oscilla tra i 18 ed i 54 miliardi di Euro. Considerato che siamo politicamente d'accordo sull'assegno unico - aggiunge l'esponente M5S - dobbiamo capire esattamente a quale platea si riferiva il ministro e quali misure verrebbero eventualmente assorbite».

Dichiarazioni che però alla Lega non sono piaciute considerando che, lo scorso 11 aprile, da parte dei pentastellati c'era stata una grande apertura, gli stessi esponenti che ora manifestano perplessità avevano votato alla Camera per impegnare il governo a istituire l'assegno unico, esattamente come proposto dal ministro Fontana. A mettere la parola fine a queste polemiche ci pensa il vicepremier del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio che afferma «È una proposta importante. Non avremo difficoltà a sostenere».

(08/07/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Danno biologico: aggiornate le tabelle del Tribunale di Roma
» Violenza donne: Codice Rosso è legge
» Il patto commissorio - guida legale
» Mantenimento: niente reato per il padre che riduce da s l'assegno al figlio
» La Famiglia nel Diritto: 3 Crediti Formativi per avvocati

Newsletter f t in Rss